Tango Argentino e Music for a Jewish Wedding: la Val di Chiana fa festa

297
enrico fink
enrico fink

Il Festival delle Musiche protagonista delle notti estive di Castiglion Fiorentino e Cortona
Agosto di musica, agosto di festa con il Festival delle Musiche a cura di Officine della Cultura che torna in Val di Chiana con due serate all’insegna dell’incontro con la musica tradizionale più coinvolgente: il tango e il klezmer.

Martedì 1 agosto alle ore 21:15 presso il Chiostro di San Francesco di Castiglion Fiorentino, concerto dell’Ensemble Armonera con “Armonie di Tango” eseguite da tre musicisti che ben conoscono i colori paesaggistici e musicali della Val di Chiana: Marzia Neri (voce), Alessandro Moretti (fisarmonica) e Mauro Maurizi (contrabbasso). Lo spettacolo sarà accompagnato dalle esibizioni dei ballerini dell’Associazione “Desde El Alma” di Arezzo.

Mercoledì 2 agosto sempre con inizio alle ore 21:15 il Festival delle Musiche raggiungerà Cortona, in particolare il Cortile di Palazzo Casali, dove l’Enrico Fink Orchestra rinfrescherà la notte estiva degli spettatori con il lussureggiante itinerario musicale collegato alla musica tradizionale dei matrimoni ebraici: “Music for a Jewish Wedding”. Sul palco con Enrico Fink (voce e flauto) saliranno Stefano Albiani (batteria), Luca Roccia Baldini (basso), Massimo Ferri (chitarra e bouzouki), Saverio Zacchei (trombone), Filippo Mazzini (tromba), Gianni Micheli (clarinetto, clarinetto basso) e Mariel Tahiraj (violino). Compresa nel costo del biglietto sarà la visita al MAEC, Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona.

Ogni membro dell’Ensemble Armonera viene da esperienze musicali diverse ma quello che li accomuna è la passione per il tango, il famoso ballo popolare di origine argentina che racchiude in sé armonie tipiche italiane. Ciò che rende particolarmente interessante lo stile dell’Ensemble è l’utilizzo di arrangiamenti e riadattamenti di brani del mondo della musica “pop” ed infatti il repertorio non è solo legato al tango ma, seguendo il genere del fisarmonicista jazz Richard Galliano, anche ad un mix di swing, valzer dei bistrot parigini e alcune improvvisazioni con riferimenti a Keith Jarret, Parker e Coltrane. Il repertorio così variegato ha il privilegio di affascinare sia un pubblico più di nicchia che uno meno abituato all’ascolto del genere.

Enrico Fink, classe 1969, è considerato uno dei più importanti interpreti della tradizione ebraica italiana. Conosciuto e ammirato sia in Italia che all’estero con ottime recensioni, ha inciso e prodotto jazz, contemporanea, classica ma anche musica da strada e sacra. Spaziando tra generi diversi si è esibito sia al Quirinale che al Festival di Sanremo, suonando nelle varie discoteche e festival internazionali di musica classica. Dalla sua formazione nel 2007 dirige l’Orchestra Multietnica di Arezzo e soprattutto negli ultimi anni si esibisce in molti palchi del mondo tra cui la Mozartsaal della Konzerthouse di Vienna, il San Francisco Jewish Music Festival e il Seattle Early Music Festival.

Ingresso: 5 euro. Il Festival delle Musiche, parte del Colline Etrusche Festival, è curato da Officine della Cultura in collaborazione con AS Monteservizi e Associazione Resonars ed è realizzato con il sostegno di Regione Toscana, Provincia di Arezzo e i Comuni di Monte San Savino, Marciano della Chiana, Foiano della Chiana, Lucignano, Castiglion Fiorentino, Cortona e Civitella in Val di Chiana. Contribuiscono alla realizzazione del Festival Coingas SpA, Estra e Chimet. La direzione artistica della sezione Tra-dizioni e Contaminazioni è di Luca Baldini. Info Festival: Officine della Cultura 0575 27961 – 338 8431111 – segreteria@officinedellacultura.org. Prevendite: Officine della Cultura, Via Trasimeno, 16, Arezzo – Circuito Box Office Toscana – www.boxofficetoscana.it – on line: www.boxol.it. Biglietteria: presso il luogo del concerto, apertura un’ora prima dello spettacolo. Tutti gli appuntamenti sono su: www.officinedellacultura.org, www.festivaldellemusiche.it.