Ue: Di Maio, Italia deve preoccuparsi se altri Paesi escono da euro

48

Roma, 20 mar. (AdnKronos) – “C’è il rischio che non abbiamo un piano ‘B’, perchè se in Francia dovesse vincere la Le Pen, staccherà la spina all’euro prima di noi e l’Italia non sta discutendo un piano ‘B’. L’Italia sta pensando a questa evenienza? C’è anche la possibilità che la Germania si stanchi dell’euro e ci molli e noi non stiamo ragionando di piani alternativi”. Lo dice Luigi Di Maio, esponente M5S e vicepresidente della Camera, ospite di ‘Cartabianca’ su Raitre.
“Se non mettiamo all’ordine del giorno di un futuro governo italiano il fatto che si va ai tavoli europei e si rimettono in discussione alcuni parametri -aggiunge- questo Paese vivrà di povertà nei prossimi venti anni. Noi all’Europa diamo venti miliardi all’anno e ce ne rientrano solo dieci, penso che sia un buon peso contrattuale per discutere con loro”.