Venezia: accordo Intesa S.Paolo – Confindustria, 12 mld per imprese Veneto (5)

22

(AdnKronos) – (Adnkronos) – Si tratta di una grande opportunità per le imprese di questa regione che mostrano un grado di utilizzo delle tecnologie ICT in aumento e già su livelli ottimi: nel 2016 la diffusione della banda larga nelle imprese era pari al 97% in Veneto (dall’80% del 2008); la percentuale di imprese con sito web era pari al 78,5% nel 2016, mostrando un vantaggio nei confronti della media italiana; la quota di addetti che utilizzano computer connessi a internet è salito al 39,6% nel 2016 (dal 26,8% del 2008), ancora inferiore alla media italiana; la percentuale di imprese che acquista servizi di cloud computing è tra le più alte in Italia (anche se interessa ancora poco meno di un quarto delle imprese).
Inoltre la regione gode della presenza nel territorio di una buona dotazione di capitale umano e tecnologico. In Veneto la quota di popolazione con istruzione terziaria è più elevata rispetto al resto d’Italia (nel 2016 nella fascia d’età 30-34 anni era pari al 29,6% vs il 26,2% della media italiana); è poi sopra la media italiana il numero di addetti (ogni mille abitanti) impiegati in ricerca e sviluppo.
La regione presenta anche propensione a brevettare buona e superiore alla media italiana. E’ poi folta la presenza di start-up sul territorio veneto, attive nei processi di trasferimento tecnologico: erano 715 a fine ottobre 2017, circa il 9% del totale nazionale. La provincia di Venezia, pur avendo una bassa propensione a brevettare, mostra una buona presenza di start-up innovative: sono complessivamente 101, pari a 1,5 ogni 1.000 imprese, poco sotto la media italiana.