Veronica Vasarri ci racconta il Toscana Pride di sabato ad Arezzo

1932
Veronica Vasarri
Veronica Vasarri

Migliaia di persone sono attese sabato 27 maggio ad Arezzo per il 2° Toscana Pride. La manifestazione, che sarà la prima dei vari Pride che si svolgeranno in Italia, vedrà arrivare in città cittadini dalla Toscana e da altre parti d’Italia per la campagna “Orgoglio Incontenibile”. L’orgoglio di essere se stessi, l’amore, la libertà, il diritto alla cittadinanza, alla genitorialità, alla sessualità, ma anche la voglia di divertimento. Diritti troppo spesso negati in molti paesi del mondo ed anche in alcuni stati europei. La manifestazione dell’orgoglio LGTB (lesbico, gay, bisex, trans e intesex) colorerà il centro cittadino con una esplosione di colori.

Con la campagna del Toscana Pride 2017 viene lanciato anche il documento politico della manifestazione nel quale si trattano temi come la parità dei diritti, legittimazione dei legami affettivi e genitoriali e la liceità delle istituzioni. I partecipanti si raduneranno al Prato per poi sfilare, dalle ore 16 circa, per le vie cittadine sino ad arrivare in Piazza Sant’Agostino dove sarà allestito il palco. Molti i comuni che hanno dato la loro adesione all’iniziativa e che sfileranno con i loro Sindaci.