Auguri di Natale digitali per la Ginnastica Petrarca

La società ha previsto una serie di filmati dei suoi atleti in alternativa al saggio di fine anno. I video celebrativi propongono una raccolta di esibizioni che sarà condivisa con tutte le famiglie

AREZZO – Auguri di Natale multimediali per la Ginnastica Petrarca. Le festività della società aretina erano tradizionalmente caratterizzate dalla serata del saggio che era scandita da un incalzante susseguirsi di esibizioni e di coreografie a cura degli atleti di tutte le età e di tutti settori, a cui era offerta la possibilità di vivere le emozioni di misurarsi davanti ad una tribuna con centinaia di spettatori e di mostrare alle famiglie i progressi tecnici vissuti nel corso dell’anno.

L’attuale situazione di emergenza sanitaria ha impedito l’organizzazione di questo momento di ritrovo e di condivisione, dunque la società ha pensato di realizzare una serie di filmati celebrativi a tema natalizio che saranno inviati a tutti i genitori e che presenteranno una raccolta delle esibizioni dei suoi agonisti. «Il saggio di Natale – spiega il presidente Rossi, – era da sempre un’occasione di condivisione del lavoro svolto e un’opportunità di ritrovo per dirigenti, tecnici, atleti e genitori. Questi filmati non sostituiranno mai le emozioni dell’assistere ad uno spettacolo dal vivo, ma vogliono comunque essere un modo per mostrare alle famiglie la nostra vicinanza e per valorizzare il lavoro svolto dai nostri bambini e dai nostri ragazzi».

I filmati sono stati realizzati soprattutto in palestra con il contributo degli agonisti di interesse nazionale di ginnastica artistica e di ginnastica ritmica che hanno potuto dar seguito agli allenamenti nel rispetto delle misure previste dai decreti e dai protocolli federali. Una serie di contributi digitali, inoltre, è arrivata dai bambini di alcuni corsi di base che stanno proseguendo la preparazione in videoconferenza su Zoom e che hanno registrato la loro esibizione, ma l’iniziativa ha previsto anche il coinvolgimento delle ragazze della Gymnaestrada che hanno dato vita ad una speciale coreografia a distanza realizzata direttamente dalle mura di casa.

«Chiudiamo un anno difficile – aggiunge Rossi. – Un anno di sacrifici, un anno di continue riorganizzazioni, un anno vissuto spesso a distanza, un anno dove abbiamo dovuto mettere in campo ogni sforzo anche economico per riuscire a dar seguito alla nostra attività e per continuare a garantire ai nostri atleti un percorso di crescita di qualità. Ma ci tenevamo a chiudere l’anno con questi filmati che rappresentano un inno alla bellezza e alla varietà del mondo ginnico, con un percorso tra le tante diverse componenti di questo sport e con la speranza di poter presto tornare ad ospitare in palestra tutti i nostri atleti».