Bardelli: “Trasporto pubblico locale: siamo alle comiche. E neanche finali”

” “Ancora non è finita”. Si concludeva così il mio ultimo intervento sul trasporto pubblico locale. E come da previsione, continua senza sosta la battaglia tutta interna al Pd e ai vari potentati che lo compongono, a suon di accuse e controaccuse che rendono la situazione tragicomica.

Tragica, perché è in discussione un appalto milionario, con molti punti oscuri, con cifre che non sono noccioline: ben 4 milioni.

L’impasse è totale e i bellimbusti non sanno più da che parte girarsi: e qui arriva il comico. Il tanto decantato passaggio di consegne che doveva avvenire il primo agosto sicuramente salterà, visto che le parti in causa ancora non hanno trovato la quadra. Uno sconsolato Vincenzo Ceccarelli ha ammesso che la situazione non è chiara.

E a parlare sono ancora gli esposti: da una parte Mobit che spara a zero contro la Regione Toscana, accusata di aver “piegato” il bando pubblico per favorire i francesi di Rapt. Accusa grave anche se ben circostanziata.

Dal canto suo la Regione che si mette l’elmetto e presenta un nuovo esposto in procura contro Mobit accusandola di atteggiamento gravemente diffamatorio e intimidatorio.

Un penoso teatrino tra le varie anime del Pd toscano che, giocando sulla pelle del cittadino e noncuranti dell’interesse pubblico, mettono in scena uno spettacolo dai risvolti impensabili fino a poco tempo fa e senza nulla di buono all’orizzonte.”

Consigliere comunale Roberto Bardelli