“Capitale della Cultura, ennesima grande occasione persa”

l comunicato del Movimento 5 Stelle Arezzo

m5s

E’ di qualche giorno fa la notizia dell’esclusione di Arezzo dalle dieci città finaliste per il titolo e riconoscimento di Capitale della Cultura italiana 2022.

Delle dieci città ancora in lizza c’è Volterra, che rappresenterà la Toscana.

La notizia dell’esclusione pare non aver destato molto interesse sulla stampa e non ha generato, come da nostre aspettative, un dibattito acceso e costante sul tema, visto che è stato uno dei punti ribaditi dal Sindaco Ghinelli per tutta la campagna elettorale.

Ci chiediamo, dunque, le motivazioni di ciò.

Siamo consapevoli che in questo periodo le persone pensano a ben altri problemi, ma la cultura dovrebbe essere oggetto di dibattito, soprattutto se in ballo poi ci sono contributi che farebbero fare un bel salto di qualità ad Arezzo, con progetti per il rilancio turistico e culturale della città.

Ci sorprende anche il silenzio assordante delle associazioni di categoria che nulla hanno dichiarato su questa che, per noi, è una grande sconfitta politica e culturale della città nonché una perdita economica e d’immagine, visto che Volterra è stata preferita ad Arezzo.

Ancora più forte si è percepita la mancanza di “sponsorizzazione” da parte della Regione Toscana, evidentemente troppo concentrata su questioni elettorali.

Come Movimento 5 Stelle, vogliamo vederci chiaro in questa esclusione, volendone capire le motivazioni, ma soprattutto capire come l’amministrazione comunale abbia elaborato il progetto.

Leggendo gli atti, la Fondazione Guido d’Arezzo è stata il soggetto incaricato dal Comune di Arezzo a guidare la “cabina di regia” avvalendosi, non solo del proprio personale, ma chiedendo supporto ad altri due operatori e un contributo di 15.000 euro, concessi con delibera di Giunta nr 71 del 24.02.2020.

Non volendo dare, per il momento, giudizi di merito sul progetto presentato, ci chiediamo se la Fondazione non avesse già ricevuto contributi sufficienti da parte del Comune tali da poter sviluppare il dossier.

Come Movimento 5 Stelle chiediamo al Sindaco e alla Giunta tutta, insieme al Comitato tecnico istituito per la redazione e la presentazione del dossier, un incontro aperto al pubblico per uno scambio di vedute e, soprattutto, per illustrare la vicenda e rispondere alle domande dei cittadini che, sebbene in un periodo particolare, crediamo abbiano voglia di conoscere come la loro Amministrazione abbia proceduto e ricevuto un simile risultato: esclusione dal bando di Capitale Italiana della Cultura 2022.

Ancora una volta Arezzo perde una grande occasione.

Movimento 5 Stelle Arezzo