Castiglion Fiorentino: potenziato il numero verde di SEI Toscana attivando l’opzione “5”

Per le segnalazioni inerenti i rifiuti “covid” dei cittadini in quarantena oppure positivi

Nell’aggiornamento quotidiano delle persone risultate positive al Covid-19 ieri i numeri parlavano di 153 persone in isolamento; se invece facciamo una somma dall’inizio della seconda ondata della pandemia complessivamente le persone risultate positive al Coronavirus salgono a 281. A questi si devono aggiungere anche tutte quelle persone che sono state messe, per un periodo più o meno lungo, in quarantena.

Per questo motivo visto il forte aumento delle persone sottoposte a isolamento domiciliare obbligatorio, Sei Toscana ha potenziato il servizio straordinario di raccolta dei rifiuti prodotti da utenze positive al Covid. Nello specifico, è stato rafforzato il contact center che si occuperà di chiamare i cittadini interessati per comunicare le modalità di consegna del kit e del ritiro dei rifiuti.  In pratica è stato potenziato il numero verde attivando l’opzione “5” per le segnalazioni inerenti i rifiuti “covid” per i cittadini in quarantena oppure positivi. Quindi telefonando al numero verde 800 12 74 84 bisogna digitare il numero 5 per attivare il servizio-covid-. Alle utenze interessate, che vengono comunicate al Gestore dai singoli Comuni di residenza, Sei Toscana fornisce i contenitori per effettuare la raccolta, insieme a poche semplici istruzioni da seguire per il corretto conferimento dei rifiuti in piena sicurezza.

I rifiuti, che in via del tutto eccezionale non devono essere differenziati, saranno prelevati direttamente al domicilio secondo un calendario comunicato direttamente dagli operatori di Sei Toscana alle persone interessate. Le operazioni sono svolte in assoluta sicurezza: il personale incaricato è dotato di tutti i DPI (dispositivi di protezione individuali) necessari e non ha alcun contatto con l’utenza, inoltre i mezzi utilizzati per la raccolta vengono sanificati e igienizzati ogni volta che terminano le operazioni di raccolta e avvio a smaltimento presso gli impianti. Il servizio di raccolta e smaltimento viene eseguito come stabilito dalle direttive della Regione Toscana e questi rifiuti vengono mandati direttamente a incenerimento senza alcun trattamento preliminare.

momento emergenziale abbiamo intrapreso delle iniziative per contrastare la diffusione del virus come la sanificazione dei cassonetti e delle strade. A questo si aggiunge anche questo servizio predisposto da Sei in tutto il territorio che è stato ulteriormente ricalibrato per agevolare i cittadini che devono affrontare questo periodo da positivi” conclude l’assessore all’Ambiente, Francesca Sebastiani.