Cibo per i gatti delle colonie feline: la consegna al canile municipale

Giovanna Carlettini: “una corretta alimentazione per garantire condizioni di salute e igieniche adeguate. E a ruota un censimento delle necessità”

Giovanna Carlettini
Giovanna Carlettini

“Questa amministrazione, lo abbiamo annunciato fin da subito, caratterizzerà il suo mandato anche per il forte impegno per i diritti e il benessere degli animali. In quest’ottica, su mia iniziativa, abbiamo sviluppato una stretta collaborazione con Enpa, il soggetto gestore del canile comunale, per un’azione a supporto delle colonie feline, per rilevarne fabbisogni, lo stato di salute e le necessità igienico-sanitarie degli ospiti e per distribuire ai gatti alimenti nel periodo invernale”.

Così l’assessore Giovanna Carlettini annuncia l’iniziativa che vedrà coinvolto il canile municipale, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid sul distanziamento: in quella sede, le custodi delle colonie feline ritireranno il cibo secco e umido, in quantità proporzionale al numero totale dei gatti censiti, che potrà essere di aiuto per la corretta alimentazione di questi animali in vista dei mesi più freddi.

“Un regalo di natale per i nostri piccoli amici – prosegue l’assessore. Ringrazio l’Enpa per l’acquisto del cibo, che la Giunta ha deciso di coprire con uno specifico impegno di spesa”.

Oltre a questo aspetto, come accennava l’assessore, il ritiro del cibo sarà anche il momento per avviare il “censimento delle necessità”. I volontari Enpa sottoporranno infatti ai referenti delle colonie una sorta di decalogo con alcune domande. Tali schede, una volta riempite, saranno consegnate all’ufficio ambiente.