Covid, Ceccarelli (Pd): “Necessaria un’azione di screening diffusa”

Le parole del capogruppo Pd in merito alla lotta per contrastare la diffusione del virus

Vincenzo Ceccarelli

“Per arginare ulteriormente la diffusione del virus, in attesa che la vaccinazione diventi davvero di massa è produca i suoi effetti, si deve procedere speditamente ad un’azione di screening su larga scala, soprattutto rivolta alle categorie più esposte, che permetta di isolare i positivi asintomatici”, lo dice Vincenzo Ceccarelli, Capogruppo Pd in Consiglio regionale e membro della commissione sanità, intervenendo durante il Forum Risk Obiettivo Sanità e Salute dove ha coordinato i lavori di due tavole rotonde dedicate al contrasto al covid, alle prospettive del sistema sanitario e al ruolo dei professionisti della sanità.

“I tamponi oggi sono prescritti da medici e pediatri alle persone che presentano sintomi. Poi grazie ad un efficace azione di tracciamento messa in campo dalla Regione vengono monitorati i contatti. Io credo che per un contrasto ancora piu efficace alla diffusione del covid – spiega  Ceccarelli – occorra agire sulla prevenzione del contagio attraverso uno screening diffuso che individui e isoli i soggetti asintomatici che spesso, involontariamente, sono i principali diffusori del virus. Questa operazione è da realizzare attraverso l’individuazione delle categorie più fragili per poi strutturare un percorso organizzato per lo screening con test antigenici rapidi”

“Mi auguro che si possa concretizzare in tempi rapidi – conclude Ceccarelli – Sarà un passaggio cruciale per garantire maggiore sicurezza collettiva nei prossimi mesi, in attesa che la vaccinazione produca gli effetti che tutti ci attendiamo”.