Ghinelli: “laddove possibile la nostra produzione riparta. Al lavoro già con gli Industriali”

Alessandro Ghinelli

“Un nuovo caso di Coronavirus in città. Nei controlli della Polizia Municipale sono state elevate 5 sanzioni. Sono state fatte verifiche nei parchi, nei giardini e nelle periferie come a San Leo, Pratantico e alla Marchionna”.

Dalle immagini del drone si vedono molte persone con il cane, mi preme ricordare che devono essere raccolte le deiezioni. Purtroppo mi giungono molte segnalazioni che non viene fatto” anche stasera il sindaco Ghinelli ha fatto il punto della situazione Coronavirus.

Ospite il vescovo Riccardo Fontana: “esprimo forte gratitudine ai nostri preti, nessuno ha mollato il suo posto di servizio. Abbiamo letto tutti insieme queste restrizioni, prendendole come atto di carità. Non avere il popolo per la Chiesa è una grande sofferenza, comunque lo abbiamo fatto.

Va benissimo stare attenti ad evitare il contagio – ha aggiunto – però bisogna guardare avanti. Facciamo in modo che quando riprenderà il lavoro non manchi a nessuno. Mi interessa perciò dire, in questo giorno di Pasqua, che significa passaggio, che serve un passaggio di cultura. Dobbiamo inventarci il nuovo, pur con le diversità. Le divisioni sono sempre opera malefica. Vediamo se riusciamo a ritrovare un dibattito forte, per uno stile di vita diverso. La cultura dell’evasione non funziona. Uno dei lati positivi di questa situazione è la rivalutazione della famiglia”.

E Ghinelli è poi entrato nel merito proprio della ripartenza: “ho avuto un incontro con i sindaci dell’area Sud Est, quindi di Siena e Grosseto e i vertici di Confindustria, per far sì che il Governo inizi a sbloccare le attività, partendo da aziende che sono in grado di garantire separazione sociale. Laddove possibile la nostra produzione, che ha settori caratteristici come l’oro o la moda, deve ripartire, rinascere. Ne è venuta fuori la stesura di un documento congiunto, che provvederanno a realizzare gli Industriali, per sottoporlo all’attenzione della presidenza del Consiglio. Nei prossimi giorni ci sarà anche un mio interessamento con le associazioni di categoria locali. Il Governo renda più agevole l’accesso agli strumenti di finanziamento resi disponibili per le imprese”.

Concludendo ha fatto una precisazione sulle mascherine: “non serve indossarle se si è in macchina da soli”.