Ruba all’interno del supermercato Conad di Viale Mecenate, arrestato

Nel primo pomeriggio di ieri 23 ottobre u.s. a seguito di richiesta pervenuta su linea di emergenza 113, la volante dell’Ufficio Prevenzione Crimine e Soccorso Pubblico della Questura di Arezzo interveniva a seguito di una rapina perpetrata presso il supermercato “Conad” sito in Viale Mecenate.

Nello specifico, l’autore del fatto, poi identificato per B.S. di anni 30 di origine dominicana e residente in Arezzo, era stato ripreso dalle telecamere dell’esercizio commerciale mentre si aggirava con fare sospetto tra le corsie del supermercato, fino ad arrivare al reparto dei superalcolici ove si vedeva chiaramente prendere una bottiglia, sfilare manualmente l’antitaccheggio e nasconderla nella tasca interna della giacca e immediatamente dopo ripetere l’operazione con un’altra bottiglia della stessa specie.

Tutto quanto appena descritto avveniva sotto gli occhi del direttore e del vicedirettore del supermercato che osservavano la scena dai monitor del sistema di videosorveglianza.

Sicchè, superata l’uscita dell’esercizio commerciale, il B.S. veniva fermato dai due uomini, e dopo aver riconsegnato solo una delle due bottiglie sottratte, tentava di darsi alla fuga spintonando violentemente il vicedirettore della Conad.

Nonostante il tentativo di fuga,  B.S. veniva nuovamente fermato dai due uomini con cui iniziava una nuova e violenta colluttazione sino all’arrivo, in quel frangente della Volante dell’Ufficio Prevenzione Crimine e Soccorso Pubblico che riusciva a bloccare l’uomo e lo dichiarava in stato di arresto per il reato di rapina impropria.

In data odierna, a seguito di udienza di convalida, l’arresto veniva convalidato e veniva comminata a B.S. la misura del divieto di dimora nel comune di Arezzo nonché l’obbligo di presentazione alla pg.