A Cavriglia una nuova distribuzione dei buoni spesa

Voucher destinati ai cittadini in difficoltà

Nuova disponibilità di buoni spesa in arrivo per le famiglie cavrigliesi in difficoltà, dopo la distribuzione avvenuta a dicembre.

Il Decreto “Ristori Ter” del 23 novembre, riprendendo quanto già deciso dal DPCM del 28 marzo 2020, ha emesso disposizioni per l’arrivo in tutti i comuni di risorse economiche straordinarie per far fronte alla crisi e l’amministrazione comunale di Cavriglia si è messa in moto immediatamente.
Dopo il primo bando di dicembre 2020, è stato pubblicato un secondo, che sarà aperto fino al 26 gennaio 2021.

Sono stati creati ulteriori buoni spesa, di 20 euro ciascuno, da consegnare alle famiglie in difficoltà: il taglio è piccolo, ma ovviamente il numero dei voucher da consegnare terrà in considerazione le esigenze di ogni nucleo familiare.
Hanno diritto al buono le persone residenti o temporaneamente domiciliate a Cavriglia che non riescono ad acquistare beni di prima necessità, e l’Amministrazione vuole individuare i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti da questa emergenza e chi è in stato di bisogno, con priorità per chi non è già assegnatario di sostegno pubblico.

Per ottenere i buoni è necessario presentare una richiesta, contenente un’autocertificazione da richiedere all’assistente sociale dal lunedì al sabato dalle 8 e 30 alle 14 ai numeri 055 9669734, e 055 9669737.
Il modulo è direttamente scaricabile sul portale internet dell’Amministrazione Comunale al link

http://www.comune.cavriglia.ar.it/uploads/kcFinder/files/Domanda%20accesso%20Emergenza%20Covid%2019%20dicembre%282%29.pdf

Una volta compilato, a telefono con l’assistente sociale oppure in autonomia, il documento deve essere rispedito via mail a questo indirizzo [email protected] entro appunto il 26 gennaio, data inderogabile per la partecipazione al bando.
Sarà cura degli Assistenti Sociali poi ricontattare direttamente i cittadini che avranno diritto ai buoni.

I voucher sono finalizzati al soddisfacimento delle necessità più urgenti ed essenziali, con l’obbligo dunque di acquisto esclusivamente di soli generi alimentari e prodotti di prima necessità in tutti i negozi ed esercizi convenzionati all’interno del territorio comunale.
Coloro che sono impossibilitati ad uscire di casa, saranno aiutati nell’acquisto dei beni e nella consegna della spesa dalla Misericordia di Cavriglia, che già adesso è operativa con il servizio a domicilio in tutto il Comune.