Anghiari saluta il 2020 con l’immagine benaugurante della Madonna del Parto proiettata nelle mura e da il via alla campagna vaccinale

Con l’immagine suggestiva e beneaugurante del volto nobile e delicato della Madonna del Parto proiettata nelle mura, Anghiari ha salutato il 2020 e accolto il 2021, anno di speranza e di rinascita. E proprio nei primi giorni dell’anno prenderà il via la campagna vaccinale per contrastare la diffusione del Covid 19. Dal 5 gennaio infatti le prime dosi saranno somministrate agli ospiti della “Rsa Martini” e “Ra La Ripa”.

Il sindaco Alessandro Polcri nel messaggio di auguri di fine anno, lo ha definito un segnale importante per guardare al nuovo anno con maggiore serenità, e ha riassunto tutti i dati del 2020 relativi all’emergenza sanitaria. Sono state 196 le persone sottoposte a quarantena;
70 quelle a cui è stata accertata l’infezione (e dunque con esito positivo al tampone); 4 i casi ospedalizzati; una persona defunta con patologie pregresse e 3 le persone attualmente positive.

“Di fronte ad un anno così difficile per me c’è una sola parola da dirvi: GRAZIE – si legge nel messaggio di Polcri – un GRAZIE che rivolgo a tutti i cittadini, protagonisti di una lotta al Covid-19 che è stata  ed è tutt’
oggi estenuante e dolorosa, ma che ha fatto al tempo stesso emergere le nostre caratteristiche migliori: la solidarietà, la responsabilità e la forza di una comunità al suo interno coesa. Un sentito GRAZIE va infine alle donne e agli uomini che lavorano presso la sanità territoriale, nella locale stazione dei Carabinieri, nel Comune di Anghiari e all’Unione Montana. Ognuno di loro, seppur con ruoli diversi, ha saputo gestire con attenzione e responsabilità questa fase di emergenza al COVID-19. Che la nostra speranza diventi realtà nel 2021”.