Bilancio preventivo approvato, acceso dibattito in consiglio comunale

Una lunga seduta in modalità videoconferenza. Le critiche delle minoranze: “Poca progettualità”

SANSEPOLCRO – Approvati in consiglio comunale a Sansepolcro il bilancio preventivo 2021 e il piano triennale delle opere pubbliche, con i voti favorevoli della maggioranza e quelli contrari delle minoranze. La seduta, che si è svolta ieri sera in modalità videoconferenza, ha visto anche l’approvazione delle aliquote IMU, del regolamento per l’applicazione dell’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche e del Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per il triennio 2021/2023.

Sul piano politico si è assistito ad un vivace dibattito tra le parti, con le minoranze che hanno ribadito il loro punto di vista, e cioè “la mancanza di progettualità di ampio respiro in questa legislatura”. “E’ un bilancio fotocopia di quelli precedenti” ha dichiarato la consigliera Andreini (Pd in Comune); “Il bilancio ha ben poco di politico, sembra molto ordinaria amministrazione” ha fatto eco la consigliera Catia Giorni (Movimento 5 Stelle); Tonino Giunti (Forza Italia) ha lamentato la “mancanza di progettualità” mentre Rivi (Lega) ha dichiarato: “Voterò contrario ai documenti di programmazione perchè non hanno portato alla città quello che ci si aspettava”.

Il consiglio ha poi approvato gli ultimi due punti all’ordine del giorno, e cioè il “Piano di lottizzazione residenziale di iniziativa privata relativo all’area di trasformazione TR26 di Pocaia di sotto con contestuale variante semplificata al RU – ADOZIONE ai sensi dell’art. 32 della L.R. 65/2014” e “Adeguamento al decreto del MEF n° 151/2020 degli indirizzi e criteri per la trasformazione in proprietà delle aree concesse in diritto di superficie e la rimozione dei vincoli gravanti sugli immobili costruiti su aree già concesse in diritto di proprietà o in diritto di superficie nelle zone interessate da peep”.

Nel corso della seduta, il presidente del consiglio comunale Lorenzo Moretti ha chiesto di osservare un minuto di silenzio in ricordo delle tre vittime dell’attentato di ieri in Congo. Inoltre ha comunicato che il 12 marzo è in programma la seduta pubblica della Commissione Pari Opportunità, che presenterà il “Bilancio di genere” di questa legislatura.

Per le comunicazioni del sindaco, Cornioli ha informato il consiglio che nel pomeriggio si è riunita l’assemblea Coingas per decidere se costituirsi parte civile nel processo in corso. La decisione è stata rinviata a giovedì prossimo. Quindi il sindaco ha tracciato una panoramica della situazione Covid a Sansepolcro alla luce dell’ordinanza di chiusura delle scuole e dello screening di massa effettuato la scorsa settimana. Dalle opposizioni, pur dando atto al sindaco dell’impegno profuso, sono giunte critiche per lo “scarso coinvolgimento del COC” e per “una comunicazione a tratti allarmistica nei confronti della popolazione”. Le minoranze hanno chiesto di essere maggiormente coinvolte. Il sindaco Cornioli, nel condividere il loro punto di vista, ha ricordato che “a volte manca il tempo per poterlo fare, perchè siamo chiamati a dare risposte o prendere decisioni importanti nel giro di poco”.

Durante la seduta si è assistito ad un confronto acceso tra la consigliera Giorni e l’assessore Marzi sul tema del secondo ponte sul Tevere.