Cavriglia: 75mila euro dalla Regione per la ciclopedonale di Santa Lucia

L'opera è inserita nei 69 interventi per la sicurezza stradale decisi da Palazzo Panciatichi

Il Comune di Cavriglia ha ottenuto dalla Regione Toscana un contributo di 75 mila euro destinato a coprire parzialmente il costo di realizzazione di una nuova pista ciclopedonale lungo la Strada Provinciale 12 di Santa Lucia, fino all’immissione in via del Mirto in località Nardi.

Il percorso è il prolungamento del tratto già esistente che collega il centro del capoluogo alla rotatoria di Santa Maria, e che è stato inaugurato la scorsa estate.

Il progetto si inserisce all’interno degli interventi, 69 in totale, che verranno realizzati grazie ai 5 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione con il bando 2020 per la sicurezza stradale nei centri abitati.

Tutti i progetti ammessi a finanziamento dovranno essere realizzati entro la fine del 2022.

Il bando, molto rigoroso sulle tempistiche di realizzazione, dava infatti la priorità ai progetti immediatamente cantierabili, mettendo come condizione necessaria per l’accesso al finanziamento regionale la capacità dell’ente promotore di bandire la gara d’appalto entro giugno 2021 ed avviare i lavori entro settembre/ottobre.

Il costo totale del secondo stralcio dell’opera della ciclopedonale verso il Nardi assomma a circa 200 mila euro, e dunque il finanziamento regionale abbatte di poco meno del 40 per cento i costi per l’Amministrazione Comunale di Cavriglia.

Questo tratto della ciclabile farà anche parte de “La via dei fossili”, il percorso per cicloturisti che all’interno del progetto “Valdarno Bike road” unisce Cavriglia a Montevarchi: ritmi rilassati, attenzione all’ambiente e sano movimento fanno sì che la bicicletta si stia affermando come il mezzo di locomozione sostenibile per eccellenza.

Conseguentemente, la costruzione di ogni singolo tratto di strade esclusivamente dedicate alle due ruote migliora l’ambiente e facilita l’arrivo di turisti cui far conoscere il territorio, le pievi, i borghi, il verde ed i castelli di Cavriglia, portando inoltre vantaggi economici agli operatori del settore del commercio e dei servizi.

La ciclopedonale del Nardi faceva parte del nostro programma elettorale. “Queste le parole del Sindaco Leonardo degl’Innocenti o Sanni.”Dopo l’apertura della prima parte avvenuta la scorsa estate, l’inserimento dell’opera all’interno della graduatoria regionale dimostra ulteriormente l’importanza del nostro progetto, ed il finanziamento che arriva da Firenze diminuisce anche la spesa per il nostro Ente.

Attendiamo adesso l’apertura del cantiere per poi consegnare alla nostra Comunità un’altra infrastruttura dedicata alla mobilità ecosostenibile.