Civitella, Stanza degli Abbracci: dal primo marzo gli incontri

La Stanza degli Abbracci è nata per ridurre il problema di isolamento degli anziani e per tornare ad abbracciare i propri cari in piena sicurezza

CIVITELLA – Una “stanza degli abbracci” che dia conforto e faccia sentire meno soli gli anziani ospiti della Rsa Becattini di Pieve al Toppo. La stanza, realizzata con il contributo della Regione Toscana, è stata inaugurata il primo marzo con i primi tre incontri.

La Stanza degli Abbracci è nata per ridurre il problema di isolamento degli anziani e per tornare ad abbracciare i propri cari in piena sicurezza.

I parenti possono accederci a turno, osservando rigide regole di sicurezza anti-Covid. Il familiare indosserà poi, attraverso una membrana trasparente, delle apposite maniche permettendo di regalare una carezza e un abbraccio migliorando la difficile situazione psicologica del proprio caro.

“In questi mesi abbiamo dovuto mettere in campo tutte le misure igienico-sanitarie che tutelassero il più possibile gli ospiti della nostra Rsa – commentano il sindaco di Civitella Ginetta Menchetti e l’assessore al Sociale Elio Randellini – ma dopo tanti mesi di distanziamento, era doveroso mostrare vicinanza e prendersi carico anche dell’aspetto emotivo delle famiglie e dei loro cari. È un po’ un ritorno alla normalità, che dà loro la possibilità di potersi riabbracciare in tutta sicurezza”.

Le visite, tenendo conto dei tempi di sanificazione della stanza e dell’organizzazione interna, si svolgeranno dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 16.30. La durata dell’incontro sarà orientativamente di 10-15 minuti.

Sarà presente, nel rispetto del distanziamento interpersonale, l’animatore che potrà intervenire in caso di bisogno da parte del residente e del familiare. Questa presenza sarà discreta e garantirà la privacy dell’incontro.

Lo stesso animatore organizzerà il planning degli incontri e seguirà il progetto “stanza degli abbracci” che consisterà nell’alternanza tra videochiamate e incontri. Le videochiamate rimangono infatti uno strumento di contatto che si integra e completa con gli incontri.

Contatti per la prenotazione delle visite: Animatore Alice Coradeschi (tel. 0575/448096 – 0575/497304, e-mail: [email protected]).