Da lunedì 8 marzo nel territorio comunale di Castiglion Fiorentino riprendereanno le lezioni in presenza

Preso atto del decremento del contagio da Covid-19 nel territorio comunale di Castiglion Fiorentino l’ordinanza con cui era stata sospesa l’attività didattica non sarà prorogata.

L’ordinanza del Sindaco con cui è stata sospesa l’attività didattica in tutto il territorio comunale cessa i suoi effetti domani 6 marzo e non sarà prorogata.

E’ questa la sintesi del colloquio avuto tra il Sindaco Mario Agnelli e il Governatore della Toscana Eugenio Giani nel pomeriggio di oggi nel quale è stato preso atto del decremento del contagio da Covid-19 nel territorio comunale di Castiglion Fiorentino anche a seguito della forzata interruzione dell’attività didattica in presenza disposta dall’ordinanza dello scorso 25 febbraio.

La nostra Regione ha poi istituito il CEPS, Comitato per l’Emergenza e la Prevenzione Scolastica, con il compito di esaminare i dati e valutare le azioni da attuare in base all’avanzare o regredire del contagio. Del resto il Dpcm, all’articolo 21, comma 2, prevede che la misura di chiusura delle scuole venga adottata dai presidenti delle Regioni “in tutte le aree, regionali o provinciali, nelle quali l’incidenza cumulativa settimanale dei contagi sia superiore a 250 casi ogni 100.000 abitanti oppure in caso di motivata ed eccezionale situazione di peggioramento del quadro epidemiologico”.

Fatte salve le disposizioni a cui si dovrà attenere la Regione Toscana per contenere la diffusione della pandemia, da lunedì 8 marzo nel territorio comunale di Castiglion Fiorentino riprendereanno le lezioni in presenza di tutte le scuole di ogni ordine e grado secondo i programmi stabiliti dai Dirigenti Scolastici.  Con la certezza che ognuno continuerà  a fare la propria parte s’invita a riprendere tutte le attività scolastiche con la necessaria cautela e nel rigoroso rispetto di quello che l’evoluzione dei contagi richiederà.