Guardia di Finanza: sequestrate armi da fuoco e marijuana

Indagati due soggetti, uno dei quali arrestato

I FINANZIERI DELLA COMPAGNIA DI SAN GIOVANNI VALDARNO, NEI GIORNI
SCORSI, NELL’AMBITO DEL CONTROLLO ECONOMICO DEL TERRITORIO, HANNO
PORTATO A TERMINE UN’OPERAZIONE, CON IL SEQUESTRO DI 200 GRAMMI DI
SOSTANZE STUPEFACENTI E DI VARIE ARMI DA FUOCO.

IN PARTICOLARE, È STATO INDIVIDUATO UN SOGGETTO, DI 30 ANNI, RESIDENTE A
SAN GIOVANNI VALDARNO, GIÀ NOTO PER LE SUE FREQUENTAZIONI DEGLI
AMBIENTI LEGATI ALLO SPACCIO DI DROGHE, FERMATO PER LA SUA SINGOLARE
REAZIONE ALLA VISTA DEI MILITARI.

PERTANTO, I FINANZIERI HANNO EFFETTUATO ACCURATE RICERCHE,
PROSEGUENDO POI PRESSO L’ABITAZIONE DEL “SOSPETTATO”, LADDOVE SONO
STATI RINVENUTI E SEQUESTRATI OLTRE 100 GRAMMI DI MARIJUANA ESSICCATA,
ABILMENTE OCCULTATA, ALL’INTERNO DELLA CAMERA DA LETTO.

LA PERSONA CONTROLLATA È STATA DENUNCIATA A PIEDE LIBERO E SEGNALATA
ALL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA.
L’ATTIVITÀ INVESTIGATIVA, SULLA SCORTA DEGLI ELEMENTI RACCOLTI
NELL’IMMEDIATEZZA, È PROSEGUITA VERSO LE ZONE COLLINARI DI CAVRIGLIA,
DOVE È STATA SCOPERTA UNA STRUTTURA BEN NASCOSTA, ADIBITA A “SERRA”,
PER LA COLTIVAZIONE DI PIANTE DI CANNABIS.

IL PROPRIETARIO DELLA STESSA, DI 32 ANNI, VIVEVA IN UN’ABITAZIONE POCO
DISTANTE E, AL TERMINE DELLE ULTERIORI RICERCHE, HA DOVUTO
GIUSTIFICARE ALLE FIAMME GIALLE LA DETENZIONE DI 100 GRAMMI DI
MARIJUANA, DIVERSE DI PIANTE DI CANAPA INDICA E DI SEMENTI GIÀ PRONTE PER
UNA NUOVA “COLTIVAZIONE”.

ALL’INTERNO DELL’ABITAZIONE, IN AGGIUNTA, I MILITARI HANNO RINVENUTO
ANCHE DUE PISTOLE COMPLETE DI MUNIZIONAMENTO ED UNA “SCACCIACANI”,
PERFETTAMENTE FUNZIONANTI, ILLECITAMENTE DETENUTE.

COSÌ LE PIANTE DI CANNABIS, LA MARIJUANA E LE ARMI DA FUOCO SONO STATE
SEQUESTRATE E L’IMPROVVISATO “COLTIVATORE” È STATO TRATTO IN ARRESTO,
PER LE VIOLAZIONI PENALI RISCONTRATE.

L’OPERAZIONE SVOLTA CONFERMA ANCORA UNA VOLTA L’IMPEGNO DELLA
GUARDIA DI FINANZA NELLA SALVAGUARDIA DELLA LEGALITÀ, ATTRAVERSO LA
CAPILLARE PRESENZA SUL TERRITORIO, A CONTRASTO DEL PERICOLOSO
COMMERCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI E DEGLI ALTRI ILLECITI AD ESSO
CONNESSI.