Le persone continueranno a protestare pacificamente

di Stefano Pezzola

Viviamo in un periodo pericoloso e buio, ma non per l’assalto di quattro delinquenti alla sede di un sindacato, ma per i tentativi drammatici e sempre più organizzati di evitare qualsiasi forma di contraddittorio, di dissidenza, di protesta e di conservazione dei diritti civili e costituzionali.

Nel 1962 Nelson Mandela fu arrestato per aver organizzato alcune manifestazioni di protesta non autorizzate e trascorse 27 anni di carcere duro.

Sono mesi che le piazze delle città italiane si riempiono pacificamente di migliaia di persone e nessun media nazionale ne ha mai parlato, non sono state minimamente calcolate o prese in considerazione, anzi sono state derise e insultate in tutti i modi.

LEGGI ANCHE:
Oltre 50mila persone a Roma per manifestare contro il Green Pass – FOTO/VIDEO

In pochissimo tempo queste manifestazioni dall’essere ignorate – si pensava forse che avrebbero visto la partecipazione di poche persone che si sarebbero ben presto stancate – sono state etichettate come pericolose, inaccettabili e condannabili.

Oggi sono manifestazioni addirittura da impedire perché si è capito che diventeranno sempre più numerose, rumorose e frequenti.

Ma sempre pacifiche.

Le persone continueranno a protestare con le mani alzate e dipinte di bianco, estranei a ogni forma di violenza o di squadrismo, urlando a più non posso e sempre di più le loro ragioni e il loro dissenso nei confronti di questa lenta e inesorabile agonia dei diritti civili.

Per protestare contro una misura che di sanitario non ha proprio nulla!

Una misura chiamata green pass che discrimina e che dal 15 ottobre complicherà la vita a datori di lavoro e lavoratori.

Nelle piazze ci sarebbero dovuti essere ovviamente i sindacati, ma non sono mai pervenuti, anzi si sono schierati a fianco di Confindustria per garantire un ritorno alla normalità, dicono loro.

Al massimo hanno protestato cantando “Bella Ciao” davanti alla loro sede con buona pace dei lavoratori e dei diritti.

LEGGI ANCHE:
– Oltre 50mila persone a Roma per manifestare contro il Green Pass – FOTO/VIDEO
– Non sarà l’ora di cambiare canale?
– Gridate prima che gridino le pietre
– Ecco perchè non vaccinerò mia figlia
– Giorgio Agamben: “Una mostruosità giuridica chiamata Green Pass”
– Anticorpi monoclonali: l’inchiesta della Corte dei Conti che ha travolto l’AIFA
– Calpestato il diritto costituzionale all’istruzione
– “BUGIE, VERITA’, MANIPOLAZIONI: controstoria della pandemia” il saggio del dr. Ranieri Guerra
– Green Pass? Una misura irrazionale
– Il Green Pass è un’Utopia!
– Torna l’influenza dopo un anno e mezzo di ferie…
– La verità di tv e giornali è sempre verità?
– Lo studio dello Spallanzani che demolisce il Green Pass
– Pino Cabras: “Avete ingannato un intero Paese”– Dalla Germania uno studio sui pazienti deceduti a causa del vaccino Covid-19
– Giu’ le mani dalle Mamme!
– Nunzia Alessandra Schilirò, Vice Questore di Roma: “Il green pass italiano è illegittimo ed è incompatibile con la nostra Costituzione”
– Green Pass: le contraddizioni del tanto “amato” lasciapassare
– Perchè i vaccinati sono così arrabbiati?
– I vaccini anti Covid-19 violano il Codice di Norimberga
– FDA boccia la terza dose  di vaccino sotto i 65 anni: 16 voti contrari e 2 favorevoli
– Green Pass: due dosi all’anno in cambio della libertà
– Green Pass, un “lasciapassare” che discrimina