Home Casentino Museo Archeologico del Casentino: si investe sul punto informazioni per ripartire

Museo Archeologico del Casentino: si investe sul punto informazioni per ripartire

0

Il Museo Archeologico del Casentino sempre più un polo culturale ma anche un punto di riferimento informativo per il turismo nella vallata del Casentino”. Con queste parole l’Assessora al Turismo Francesca Nassini parla dell’ultimo importante investimento fatto dall’amministrazione sul punto informativo che si trova all’interno del Museo archeologico in via Berni a Bibbiena.

All’entrata del Museo, accanto alla biglietteria, è stato organizzato un bookshop con una vasta esposizione e vendita di testi storici e turistici che trattano, in vari modi, della storia, la natura e la vita passata e presente nella nostra vallata.

Ma il Museo archeologico è diventato anche un punto informazioni importante per il turismo, con i suoi corner informativi sul Parco nazionale delle foreste casentinesi, il punto tappa e informazioni ufficiale della via Romea germanica e un punto informazioni che facilita la fruizione delle altre antenne culturali del territorio dal Museo dell’Arte della Lana fino ai centri visita e agli Ecomusei.

Un altro obiettivo che si è dato da quest’anno il punto informazioni del Museo è quello che riguarda la valorizzazione delle produzioni artigianali del Casentino. All’entrata, infatti, trovano spazio anche l’esposizione di prodotti di artigianato artistico e di prodotti tipici.

Il Direttore scientifico del Museo Francesco Trenti commenta: “Grazie agli investimenti dell’amministrazione e del gestore – la Cooperativa Oros – abbiamo potuto valorizzare ulteriormente questo punto informazioni importante per il turismo della vallata e vogliamo prepararci al meglio per la prossima stagione turistica che, con ogni probabilità, ricalcherà le orme di quella passata con un turismo di prossimità.

La scorsa estate abbiamo avuto un incremento sensibile di visite, perché il Casentino è stato scoperto o riscoperto da molte persone che prima della pandemia avevano altre abitudini di spostamenti turistici. Qui hanno potuto raccogliere indicazioni importanti per scoprire in modo adeguato tutta la vallata.  Questo dovrà essere l’obiettivo della prossima stagione”.

L’Assessora Francesca Nassini commenta: “Riteniamo strategica questa nuova impostazione del lavoro all’interno del Museo che esalta la sua funzione culturale con quella informativa. Anche la collaborazione con le altre strutture che stiamo fortemente implementando, credo sia il presupposto per affrontare al meglio la prossima stagione turistica, ma anche una nuova strategia di accoglienza e promozione sulla quale credo moltissimo”.