Prende a forbiciate un ragazzo dopo una lite a Piazza Sant’Agostino identificato e denunciato trentenne

Arezzo – Nella giornata odierna i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo, al termine di una celere e fruttuosa attività d’indagine, hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà di un italiano, trentenne, per aver causato lesioni al volto ad un’altra persona con delle forbici.

Le indagini sono iniziate a seguito di una lite avvenuta in Piazza Sant’Agostino la sera di domenica scorsa tra due uomini scaturita dai commenti molesti fatti alla ragazza di uno dei due. Durante la lite uno dei due contendenti ha estratto un paio di forbici che aveva occultato in precedenza sulla sua persona ed ha colpito al volto l’avversario, causandogli delle ferite sulla parte inferiore della faccia ed al collo. L’aggressore, sconosciuto alla vittima, si è poi dileguato facendo perdere le sue tracce.

I militari intervenuti hanno prima soccorso la persona ferita, che è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale San Donato e giudicata guaribile con 7 giorni di prognosi. Successivamente hanno proceduto ad acquisire tutti i filmati di videosorveglianza presenti sul posto ed a sentire i testimoni che potevano riferire circostanze utili per ricostruire la vicenda.

A seguito delle investigazioni effettuate, i Carabinieri operanti sono riusciti ad individuare l’aggressore, un trentenne aretino con alle spalle precedenti di polizia. Il giovane è stato quindi denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Arezzo e dovrà rispondere dei reati di lesioni personali aggravate e porto di oggetti atti ad offendere.