Sansepolcro: Screening con test antigenici per la popolazione

Da domani, martedì 16 febbraio, fino a domenica 21 febbraio il progetto 'Territori sicuri” tocca la Valtiberina

Per la prima giornata prenotazioni a quota 1160 Da martedì 16 a domenica 21 febbraio il progetto della Regione Toscana “Territori Sicuri” tocca il comune di Sansepolcro. Una tappa che assume una valenza particolare in considerazione della posizione geografica di Sansepolcro e delle varianti  covid che si sono presentate in queste settimane nella vicina Umbria.

Per la prima giornata tutti gli slot sono stati occupati e faranno il test antigenico 1160 persone- Unico centro di test è il  Walk/through di via Saragat, area parcheggio palazzetto dello Sport, per effettuare il test antigenico. Le postazioni saranno attive tra le 9.00 e le 13.00 e le 14.00 e le 18.00. I test sono aperti a tutti i cittadini residenti a Sansepolcro, ma anche agli studenti di fuori comune che frequentano scuole in città ed alle persone che lavorano a Sansepolcro anche se residenti fuori comune.

Naturalmente è possibile prenotarsi per i giorni successivi  attraverso le consuete modalità utilizzate nelle precedenti tappe: il sito  https://territorisicuri.sanita.toscana.it/ o  il call center aziendale (da telefono fisso numero verde 800 575 800 mentre da cellulare 0575 379100). Per la prenotazione è necessario inserire nome, cognome, cellulare e codice fiscale. Il giorno del prelievo è necessario presentare documento di identità e tessera sanitaria.

Le operazioni sono coordinate e gestite dal personale della USL Toscana Sud Est. Il progetto Territori Sicuri è promosso dalla Regione Toscana con Anci, Upi, Misericordie, Pubbliche Assistenze Riunite e Croce Rossa Italiana, insieme agli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, oltre ad Ars Toscana, alle ASL. Per i giornalisti, martedì 16 febbraio alle ore 10,30  saranno a disposizione per interviste nell’area dello screening il direttore del Distretto Socio/sanitario Arezzo-Casentino-Valtiberina dott. Evaristo  Giglio ed il sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli.