Bambini in Cina con diagnosi di diabete dopo aver ricevuto i vaccini COVID-19

di Stefano Pezzola

Le lacrime sgorgavano negli occhi di un bambino di 7 anni ogni volta che vedeva gli altri bambini fare spuntini, un lusso per quel bambino da quando gli era stato diagnosticato il diabete di tipo 1 a fine gennaio“.
La diagnosi è arrivata 2 mesi dopo aver ricevuto la sua seconda dose di un vaccino Covid-19.
Adesso riceve quattro dosi di insulina ogni giorno e ogni pasto viene pesato e misurato per misurare i carboidrati.
Il bambino appartiene a un gruppo di circa 1.000 bambini cinesi ai quali è stata diagnosticato diabete di tipo 1 tra l’ottobre 2021 ed il maggio 2022, secondo una lettera aperta firmata dai genitori.
Pechino ha attivato una compagna nazionale a fine di ottobre per inoculare i bambini dai 3 agli 11 anni, la fascia di età nella quale è stato registrato il maggior numero di pazienti diabetici.

Il 31 maggio, alla vigilia della Giornata internazionale dei bambini, i loro genitori hanno scritto una lettera aperta chiedendo l’attenzione dell’opinione pubblica.
Inizialmente non l’abbiamo collegato ai vaccini, ma riflettendo abbiamo potuto verificare che i nostri figli non hanno avuto alcun cambiamento nello stile di vita o nella dieta e l’unico sostanziale cambiamento è stato proprio ricevere il vaccino Covid-19.  Hanno avuto sintomi pochi giorni dopo la vaccinazione“, hanno scritto nella lettera che è stata pubblicata per la prima volta su un sito gestito da Wei Boxing.
La lettera ha avuto migliaia di visualizzazioni.

Molti hanno commentato e fatto partecipi gli altri genitori su quanto accaduto loro.
Genitori che affermavano di essere sulla stessa barca.
Hanno lasciato i loro numeri di telefono e hanno chiesto di essere aggiunti a un gruppo sui social media cinesi WeChat contenente tantissime persone che segnalavano che loro o un membro della loro famiglia avevano avuto gravi effetti collaterali dopo aver assunto i vaccini COVID-19.
Il diabete di tipo 1 si verifica quando il sistema immunitario attacca se stesso e distrugge le cellule beta nel pancreas che producono insulina, che regola i livelli di zucchero nel sangue. I sintomi includono sete eccessiva, perdita di peso involontaria, irritabilità, fame, affaticamento e visione offuscata.
Usualmente si sviluppa nei bambini e nei giovani adulti, specialmente tra quelli intorno ai 13 ei 14 anni, anche se può apparire a qualsiasi età, secondo il Centers for Disease Control and Prevention (CDC).
I geni e l’esposizione a virus e altri fattori ambientali potrebbero entrambi causare la malattia.

La lettera dei genitori è arrivata mesi dopo che centinaia di genitori hanno affermato che i vaccini COVID-19 hanno causato ai loro figli di contrarre la leucemia.
Molti di quelli con diagnosi di leucemia hanno un’età compresa tra i 3 e gli 11 anni.
In Cina, circa l’86,4% dei bambini con età compresa tra 3 e 11 anni, e tutti quelli di età compresa tra 12 e 17 anni, sono stati completamente vaccinati a metà febbraio.
I genitori dei bambini diabetici hanno affermato che inizialmente hanno avviato un gruppo su WeChat per condividere suggerimenti sul trattamento e le cure da intraprendere.
Hanno poi attivato altri due gruppi dopo che il primo gruppo è cresciuto esponenzialmente raggiugendo in pochi giorni 500 iscritti, i numero massimo consentito in WeChat.
Tornando al bambino di 7 anni, i genitori hanno affermato che ha ricevuto la sua prima dose organizzata dalla scuola il 5 novembre, seguita da una seconda dose un mese dopo.
Ha iniziato ad avere i primi sintomi dal 15 gennaio.
Successivamente, i livelli di glucosio nel sangue del ragazzo sono aumentati fino a 306 mg/dL, un livello molto pericoloso.
La madre, che ha lasciato il suo lavoro in seguito alla diagnosi del figlio, si è affrettata ad iniettare al bambino una dose di insulina.
Ogni volta che un nuovo membro si unisce ai numerosi gruppi WeChat, il nostro cuore batte forte”, hanno scritto i genitori.
Il diabete di tipo 1 è una malattia che dura tutta la vita. I nostri figli hanno perso le gioie dell’infanzia e della giovinezza. Sono diventati un gruppo di pazienti” hanno aggiunto.

Mentre la Cina continua a dichiarare che il vaccino non era obbligatorio, i genitori hanno ribadito di essere stati sottoposti a notevoli pressioni per far vaccinare i loro figli.
Molti insegnanti dicevano che non potevi andare a scuola se non eri vaccinati” hanno dichiarato alcuni genitori a The Epoch Times.
Nessuno nella nostra storia familiare ha avuto il diabete – hanno ricordato i genitori del bambini di 7 anni – abbiamo motivo di credere che molti genitori non abbiano reso pubblica le loro storie, le diagnosi di diabete dei loro figli“.

Le autorità cinese dichiarano che è una coincidenza.
Ovvero Nessuna Correlazione.
“Non una singola organizzazione sanitaria osa suggerire che il vaccino possa essere la causa, ma lo sanno molto bene tutti – hanno concluso i genitori del bambini –  il vaccino è la causa“.