Bill Gates al Munich Security Conference: “PURTROPPO la variante Omicron crea immunità”

Bill Gates al MSC

di Stefano Pezzola

La 58a Conferenza sulla sicurezza di Monaco si tiene dal 18 al 20 febbraio 2022, presso la sua sede abituale a Monaco, l’Hotel Bayerischer Hof.

Il nostro mondo è in pericolo. Le certezze tradizionali si stanno sgretolando, le minacce e le vulnerabilità si stanno moltiplicando e l’ordine basato sulle regole è sempre più sotto attacco. La necessità del dialogo non è mai stata così grande” si legge nel sito https://climate-diplomacy.org/events/munich-security-conference-2022.

Tra gli altri venerdì 18 febbraio 2022 in diretta dalle ore 17.00 ha parlato Bill Gates, Co-presidente, Bill & Melinda Gates Foundation.

Questo il video dove puoi ascoltare una parte del suo intervento:

Bene, tu conosci il virus in particolare” rispondendo alla domanda della conduttrice e riferendosi chiaramente al virus SARS COV-2.

Purtroppo la variante chiamata Omicron è un tipo di vaccino che crea sia l’immunità delle cellule B che delle cellule T ed ha fatto un lavoro migliore per raggiungere la popolazione mondiale rispetto a quello che abbiamo fatto con i vaccini” ha affermato Gates aggiungendo che “la possibilità di una malattia grave è principalmente associata all’essere anziani e avere obesità o diabete e quei rischi sono ora drasticamente ridotti a causa dell’esposizione all’infezione Omicron”.

Ribadendo infine che “è triste che non abbiamo fatto un ottimo lavoro sulle terapie in questi due anni: abbiamo otto buoni vaccini terapeutici ed un eccesso di offerta oggi. Ci sono più vaccini di quanta sia la domanda”.

Suggerisco altresì allo scrupoloso lettore di ascoltare attentamente l’intervento di Bill Gates.

Quella parola “SADLY” ovvero “PURTROPPO” inserita all’inizio della sua risposta iniziale credo spieghi veramente tutto, per chi ha ancora desiderio di capire certo.

E non è una questione semantica.

Per tutti gli altri non c’è più veramente speranza.

Il co-fondatore di Microsoft Bill Gates ha affermato in modo inconfutabile che la variante Covid-19 Omicron ha superato PURTROPPO le iniziative vaccinali mondiali nella diffusione dell’immunità, esortando i funzionari sanitari di tutto il mondo a rispondere più rapidamente alla prossima pandemia.

Ma Bill Gates ha anche parlato con molta sicurezza di una prossima pandemia, una nuova grave crisi sanitaria all’orizzonte, affermando che “avremo un’altra pandemia e sarà un agente patogeno diverso la prossima volta”.

Infine ha espresso speranze per una “nuova generazione di vaccini” in grado di sradicare intere famiglie di virus respiratori, inclusi influenza e coronavirus, affermando che il risultato potrebbe arrivare “nel prossimo decennio” se alla causa saranno dedicati sufficienti “dollari in ricerca e sviluppo” .

Ma che cosa finanzia questo mecenate del nuovo Millennio?

Salute globale e sviluppo; sensibilizzazione e analisi pubblica; opportunità di ricerca e apprendimento; empowerment femminile; acqua, servizi igienico-sanitari e igiene; pianificazione familiare; fornitura di soluzioni per migliorare la salute globale”, sono solo alcune delle diciture indicate come “business” in riferimento della fondazione di Bill Gates.

Tra le oltre 30 mila sovvenzioni presenti nel database della Fondazione Vi sono oltre 319 milioni di dollari in contributi diretti agli organi di informazione.

Nella lista dei mass media finanziati direttamente da Gates tramite la BMGF troviamo CNNNBCNPRPBS e The Atlantic negli USA, poi BBCThe GuardianThe Financial Times e The Daily Telegraph nel Regno Unito.

Troviamo anche la francese Le Monde, la tedesca Der Spiegel, la spagnola El País e l’emittente araba Al-Jazeera.

Inoltre, Bill Gates ha finanziato anche centri di formazione di giornalismo investigativo come International Center for Journalists, The Pulitzer Center for Crisis Reporting, Center for Investigative Reporting, The Bureau of Investigative Journalism, Institute for Advanced Journalism Studies e Global Forum for Media Development. Non solo.

Il “filantropo” – si fa per dire – ha anche dato soldi ad associazioni di stampa e giornalismo tra cui National Newspaper Publishers Association, Education Writers Association, American Society of News Editors Foundation, Washington News Council, Reporters Committee for Freedom of the Press.

Tramite l’istituzione di borse di studio, workshop e corsi appositi, Gates ha formato giornalisti pagando loro l’istruzione presso università quali la Johns Hopkins o la Columbia.

Una valanga di dollari sono stati spesi inoltre dalla BMGF per finanziare centinaia di progetti mediatici pensati per specifiche e circoscritte tematiche.

Tutto chiaramente per il bene comune e per una libera informazione!