Piero Pelù inaugura la 3ᵃ edizione di “Arezzo dei Lettori”

Il festival è sabato 25 giugno, tra la Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi, la Fortezza Medicea e la Biblioteca Comunale di Arezzo

Sarà Piero Pelù nell’inedita veste di autore letterario ad inaugurare, sabato 25 giugno, la 3/a edizione di Arezzo dei lettori, terza tappa del progetto culturale itinerante La città dei lettori, promosso da Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS, con la direzione di Gabriele Ametrano. L’appuntamento aretino del festival che ogni anno porta in Toscana autori, illustratori, traduttori e curatori di primo piano con l’obiettivo di promuovere la letteratura e la cultura del libro, è realizzato con il sostegno e il patrocinio di Comune di Arezzo, il supporto e la collaborazione di Fondazione Guido d’Arezzo e Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi e in partnership con Biblioteca Città di Arezzo Libreria La casa sull’albero (tutte le iniziative sono a ingresso gratuito).

 Alle 19.00 presso la Fortezza Medicea di Arezzo (Viale Bruno Buozzi) lo storico frontman dei Litfiba, insieme al giornalista e critico musicale Ernesto Assante, presenterà al pubblico l’ultimo romanzo “Spacca l’infinito” (Giunti). Il rocker, l’attivista, l’iconico cantante di “El Diablo”, scende dal palco e invita il lettore a viaggiare con lui tra la storia italiana – dalle trincee della Prima guerra mondiale agli anni del Fascismo, dalla Guerra fredda al disorientamento dei nostri giorni – e quella di un ragazzo pieno di sogni, che in uno scantinato sul Lungarno ha cominciato a credere in se stesso e da allora è andato lontano. “Spacca l’infinito” è un dialogo, una conversazione tra il Piero Pelù adulto e il bambino intraprendente, originale, pieno di domande. Su ogni pagina si affollano personaggi indimenticabili per veicolare un messaggio: chi sa affrontare le difficoltà con determinazione e ironia non ne esce mai sconfitto, e se anche imbocca una strada sbagliata, quella lo porterà a scoprire qualcosa di sorprendente.

Andrea Cortellessa

Le attività del festival si apriranno già al mattino, alle 11.00, presso la Biblioteca Comunale di Arezzo (via Pilati 8) con “Io Leggo!”, progetto in collaborazione con Libreria La casa sull’albero, per coltivare nei lettori più giovani la passione per libri e storie. Il fumettista e storico del fumetto Sergio Rossi leggerà “C’è qualcosa in casa” (Pelledoca); l’attività è adatta a bambini e bambine dai 6 agli 8 anni, a cura di Libreria La casa sull’albero. Alle 16.00 ancora eventi per giovani lettori alla Casa Museo Ivan Bruschi (Corso Italia 14): ragazzi e ragazze dai 6 agli 11 anni saranno accompagnati nella lettura del libro “Avventure in collezione”, realizzando poi insieme un personaggio e mettendone in scena la storia. L’attività è a cura di Stazione Utopia e ideata da Lucia Mannini e Chiara Damiani (partecipazione solo su prenotazione a [email protected] o al numero 388 4609980 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13).

Sempre alla Casa Museo Ivan Bruschi, alle 17.30 sarà il momento della lectio del critico e storico della letteratura Andrea Cortellessa su una delle principali figure dell’arte italiana nel secondo dopoguerra: Claudio Parmiggiani. L’intervento, dal titolo “Le porte invisibili”, prende le mosse da “Lettere a Luisa” (Magonza), saggio sullo scambio epistolare intrattenuto dall’artista con l’amica Luisa Laureati Briganti fra il 2004 e il 2014, per inquadrare questo personaggio inclassificabile che costeggia tanto l’arte povera quanto quella concettuale. Alle 17.30 per “Paesaggi letterari”, passeggiate letterarie alla scoperta dei luoghi del festival insieme agli autori che li hanno raccontati. Per questo appuntamento, che partirà da Casa Museo Ivan Bruschi, storie e letture legate a Giorgio Vasari (è consigliata la prenotazione a [email protected])E ancora: alle 18.00 in Fortezza gli attori Alessandra Bedino e Gianluigi Tosto, accompagnati dal violino di Marna Fumarola, interpreteranno estratti da “Viaggio agli inferni del secolo”, di Dino Buzzati.

Carlo Boccadoro

Dopo la presentazione di Piero Pelù la giornata si chiuderà in Fortezzaalle 20.00, con un omaggio al grande cantautore Franco Battiato, recentemente scomparso, condotto dal pianista, compositore e musicologo Carlo Boccadoro a partire dal libro “Battiato. Cafè Table Musik” (La Nave di Teseo).

La città dei lettori è un progetto di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS.

Con il patrocinio e il sostegno di Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze ed Estate Fiorentina (progetto cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020), Comune di Arezzo, Comune di Grosseto, Comune di Bagno a Ripoli, Comune di Calenzano, Comune di Campi Bisenzio, Comune di Impruneta, Comune di Montelupo Fiorentino, Comune di Monteriggioni, Comune di Pontassieve, Comune di Volterra.

 Con il supporto e la collaborazione di Fondazione Guido d’Arezzo, Unicoop Firenze, Fondazione Grosseto Cultura, IED, Volterra 22, La Compagnia dell’Elefante. Con la collaborazione di Villa Bardini, Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi, Palazzo Pfanner, Arci Villamagna.

Con il supporto tecnico di Antonio Locicero Design, Giunti al Punto librerie, Hotel Silla Firenze, Le Lappe Relais, Taxi Firenze 055 4390.

In partnership con Regione Toscana, Patto Regionale per la Lettura Toscana, Centro per il libro e la lettura, Città che legge, Biblioteche Comunali Fiorentine, Biblioteca Città di Arezzo, Biblioteca di Bagno a Ripoli, Biblioteca Civica di Calenzano, Biblioteca di Pontassieve, Premio Strega, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux, Accademia di Belle Arti di Firenze, Museo Stibbert, Centro Pecci Prato, Polo Culturale Le Clarisse, Dalla Macchia alla Città, Fondazione Polo Universitario Grossetano, Fondazione Accademia dei Perseveranti, Società Canottieri Firenze, Testo, Ceppo Premio Letterario Internazionale, Libernauta, Puerto Libre, Premio Mastercard, Lucca Città di Carta, EMERGENCY, Jump, Fenysia Scuola di Linguaggi della Cultura, Il bello di esser letti, Libreria Farollo e Falpalà, La casa sull’albero, Libreria Lucca Sapiens, Libreria Liberocaos, associazione culturale La sedia blu, Murmuris, Teatro a Manovella, Le Mura, Uscita di Sicurezza, Clan, Busajo ONLUS, Controradio, Rete Toscana Classica, Il Reporter, Lungarno.