Vidby, l’app patriottica del Presidente Volodymyr Zelenskyi

di Stefano Pezzola

Con l’aiuto dell’intelligenza artificiale, una start-up svizzera traduce i discorsi del presidente ucraino Volodymyr Zelenskyi.
Ci vogliono solo pochi minuti e promette una precisione del 99%.
E’ ormai di routine.
Quando il presidente ucraino parla nella fotocamera del suo smartphone, Eugen von Rubinberg sa che deve attivare l’app Vidby.

Solo pochi minuti dopo, il suo algoritmo acquisisce il video dall’Ucraina e lo traduce in dozzine di lingue.
Eugen von Rubinberg è co-fondatore della start-up svizzera Vidby, che utilizza l’intelligenza artificiale per tradurre automaticamente i video in più di 70 lingue, quasi in tempo reale. “La nostra missione è rendere i contenuti video accessibili a chiunque, in qualsiasi parte del mondo”, afferma.
Di conseguenza, Vidby posiziona una voce fuori campo sul video, proprio come fosse un interprete.
Una voce che ancora suona come generata dal computer, ma in futuro Vidby riconoscerà anche le emozioni e i colori della voce che derivano dal volume, dalla potenza, dalla risonanza e dal suono della voce e li interpreterà di conseguenza.

Per l’Ucraina, la tecnologia svizzera è diventata uno strumento importante.
Al giorno d’oggi, la velocità di diffusione delle informazioni è cruciale“, afferma Iryna Borovets, direttore generale della diplomazia pubblica e delle comunicazioni presso il Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina.
È quasi impossibile tradurre un video in dieci o 30 lingue in un giorno usando metodi tradizionali“.
Vidby, d’altra parte, è in grado di farlo perfettamente, secondo la Borovets.
Secondo il ministero degli Esteri ucraino, Vidby ha già tradotto più di 70 discorsi presidenziali, che corrispondono a oltre 650 minuti di materiale.
Tradotto in un massimo di 30 lingue, questo si traduce in oltre 10.000 minuti di nuovo materiale video pubblicato sui siti web delle ambasciate all’estero e sui social media.

Non è un caso che Vidby fornisca gratuitamente i suoi servizi alle autorità ucraine.
Gran parte degli sviluppatori dell’azienda sono ucraini e lavorano ancora oggi nel paese. “Questo è il nostro piccolo contributo patriottico che diamo“, afferma von Rubinberg.
L’azienda, che von Rubinberg ha fondato solo lo scorso autunno insieme ad Alexander Konovalov, parla di un’accuratezza del 99 per cento nelle sue traduzioni.
Per questo, tuttavia, la trascrizione deve essere preparata.
Ad esempio, le parole che non devono essere tradotte devono essere contrassegnate in anticipo.
Una traduzione completamente automatica raggiunge una precisione dell’80%.
Abbastanza per comprenderne il contenuto.
Ma troppo poco per sembrare davvero professionale.
Per Vidby, Konovalov e von Rubinberg non hanno dovuto ripartire da zero.
Nel 2017, hanno già catturato l’attenzione con Drotr, una app in grado di tradurre in più di 100 lingue contemporaneamente.
Le conversazioni in videoconferenza potevano essere tradotte in più di 40 lingue.

Fonte:
https://www.businessinsider.de/gruenderszene/business/vidby-ki-uebersetzung-selenskyj-reden/