Vincere ora o perdere per sempre

di Stefano Pezzola

Sir Klaus Schwab – cavaliere della regina per i servizi alla cospirazione – è desideroso di andare avanti con il Great Reset.
E così sono i suoi co-cospiratori.
Sanno che ora sono molto vicini alla vittoria.
La psico-pandemia ha terrorizzato, demoralizzato e asservito al nuovo progetto di ordini mondiale moltissimi cittadini.
Ingenui?
Ignoranti?
Non lo so e non mi permetto certo di dare giudizi.
Per certo ho visto la paura negli occhi di molti amici, quella paura che non ti lascia mai e che si alimenta ogni giorno di nuove paure, ansie e fobie.
Una isteria collettiva deliberatamente costruita dai media semplicemente utilizzando per due anni soltanto le stesse tre parole (che purtroppo non sono sole, cuore e amore!): pandemia, covid e vaccini.

Parole che sono entrate nella testa e nella psiche delle persone.
Parole sulle quali molti hanno costruito fragili rifugi, castelli di sabbia che al primo rivolo di vento sono caduti giù lasciando ancora maggiori fobie e smarrimento.
E poi improvvisa ecco arrivare l’invasione della Russia all’Ucraina a risvegliare le paure sopite innescandone di nuove ancora più terribili.
Le tre parole sono state sostituite da: guerra, hitler e nucleare.
Carenze di gas ed aumenti indiscriminati del prezzo del carburante.
Scarsità di cibo con scaffali di pasta, farina ed olio di semi già vuoti.
L’isteria è come sempre composta, orchestrata e diretta con la complicità dei media che hanno smesso ormai da anni di informare per passare ad una asfissiante propaganda prima pro vaccini e poi contro Vladimir Putin.
Non c’è spazio per la realtà, per la riflessione, per la comprensione: soltanto verità distorte, rumore becero di covidioti pacifisti armati.
Prima c’era il Covid-19 a minacciare la democrazia con le misure draconiane imposte dal governo dei migliori, che taluni credono ingenuamente verranno tolte dall’1 aprile 2022, non sarà purtroppo così.
Adesso c’è Putin a minacciare la democrazia.
Sempre che qualcuno riesca a trovare ancora qualche prova di democrazia in Occidente.
La libertà di pensiero è morta e sepolta dal febbraio 2020.
Ci sono moltissime guerre nel mondo in questo momento.
Dovresti essere ingenuo come un bambino di cinque anni per non renderti conto che l’Occidente ha progettato questa guerra, manipolando Putin in posizione come un pezzo di scacchi.
A scanso di equivoci con il lettore permaloso, ribadisco la mia condanno ferma all’operato della Russia, chi spara per primo ha sempre torto.
Ci sono state però dozzine di guerre, invasioni e massacri negli ultimi anni, ma mai prima d’ora c’è stata una isteria di massa come questo.
Mai prima d’ora i politici hanno sfoggiato favori colorati a sostegno della loro parte preferita nel conflitto.
Invasioni e massacri.
Ma non intravedo nessuna preoccupazione da parte del governo dei migliori, se non aumentare il budget annuale destinato alle spese militari da 25 a38 miliardi di euro.
Con buona pace del sistema sanitario, scolastico e sociale.
E quando americani e inglesi stavano uccidendo un milione di bambini in Iraq, dove erano tutti questi paladini della pace nel mondo?
Non ricordo i media lamentarsi del nostro attacco alla Libia.
Non ricordo cittadini che fossero uniti alle persone che morivano – e stanno morendo ancora oggi- in decine di altri conflitti.
Ripeto, lungi da me giustificare alcuno.
La realtà che ci circonda è complessa, un pizzico di onestà intellettuale però non guasterebbe.
Le sanzioni non faranno molti danni ai russi – non lo stanno già facendo – perché le sanzioni non sono rivolte alla Russia bensì a noi e soltanto un ingenuo non può comprenderlo.
Sono rivolte a noi perché fanno parte del percorso verso il Nuovo Ordine Mondiale.
Dovresti essere cieco, stupido o analfabeta funzionale per non vedere la trama svolgersi e il finale che si avvicina rapidamente.
Eppure pare che la cecità e la stupidità così come la corruzione siano all’ordine del giorno.
Ovunque guardi ci sono segni che i cospiratori stanno stringendo la rete.
I prezzi delle azioni di tutto il mondo stanno crollando mentre il prezzo del petrolio e del gas continuano a salire.
Tutti coloro che sperano di avere una pensione saranno penalizzati, questa è un’amara certezza e non una previsione.
I dipendenti pubblici che pensano che le loro pensioni siano sicure si risveglieranno presto dentro un nuovo incubo, nuove paure e fobie.
Molto istituzioni hanno fatto investimenti spericolati che stanno crollando di valore.
Raddoppieranno i prezzi di moltissimi servizi.
Cittadini disinformati in tutto il mondo stanno rispondendo in simbiosi perfetta all’assalto dei media, ancora una volta dopo a psico-pandemia.
Siamo alla recidiva.
I media annunciano con orgoglio che visti i rincari dei carburanti che diventeranno la nuova normalità, gli automobilisti faranno meno viaggi e più brevi.
Fa tutto parte del piano, ovviamente.
In Scozia sarà presto legale per gli scolari cambiare sesso come e quando ne avranno voglia, senza una diagnosi medica.
I ragazzi si trasformeranno in ragazze il giovedì in modo da poter utilizzare gli spogliatoi delle ragazze, e poi torneranno di nuovo ragazzi il venerdì in modo da poter giocare a calcio ed evitare magari i lavori domestici.
Stanno già parlando ed applicando controlli più severi sulla rete internet ed evito di approfondire la questione fack checker.
La carenza di petrolio, tra le altre cose, significherà che gli agricoltori non saranno in grado di permettersi fertilizzanti.
Recenti ricerche mostrano che il sistema educativo nel Regno Unito è stato attentamente, sistematicamente e deliberatamente distrutto negli ultimi anni.
Circa la metà di tutti gli adulti britannici ha una preparazione matematica pari ad un bambino della scuola elementare.
Solo un adulto su cinque nel Regno Unito è funzionalmente numerato.
Questa ignoranza significa che le persone sono facilmente ingannabili dalla disinformazione diffusa dai media, incapaci di leggere ed interpretare i numeri.
I cospiratori stanno generando odio e demonizzando i cittadini che amano la pace, ovunque.
L’inflazione salirà vertiginosamente.
L’aumento dell’inflazione distruggerà i risparmi.
L’aumento dei tassi di interesse distruggerà coloro che hanno mutui a tasso variabile.
I cospiratori sanno bene che se cinesi e russi non prenderanno parte al Grande Reset, allora l’Occidente si ridurrà ad un debole e vulnerabile ectoplasma digitale.
E così l’odio, la paura e la rabbia contro la Russia e la Cina saranno serviti a ben poco e ci risveglieremo dentro un altro mondo deciso da altri.
Vinciamo ora o perdiamo per sempre, di questo sono certo.
E per vincere dobbiamo spiegare a tutti quelli che conosciamo o incontriamo cosa sta succedendo davvero e perché.
Dobbiamo risvegliare più coscienze possibili.
Ma no dai, forse sto solo sognando e tutto questo è soltanto frutto della mia immaginazione!
Devo proprio smettere alla sera di guardare e riguardare film di James Bond, Mission Impossible o Die Hard!
O di leggere Asimov, Orwell o Hayes.