Sicuri in discoteca: torna ‘Discotaxi’

110

Arezzo – Torna Discotaxi, andata e ritorno sicuri per e dai locali dove scorre la “febbre del sabato sera” per i giovani. L’iniziativa dell’assessorato alle politiche giovanili del Comune di Arezzo prevede l’apertura di sabato, fino a mezzora dopo la mezzanotte, degli uffici del servizio Informagiovani da dove partiranno i taxi per le discoteche. La Cooperativa Taxi Arezzo e la Confartigianato hanno confermato la loro partecipazione al progetto.
All’Informagiovani gli interessati potranno acquistare il braccialetto identificativo al costo di 10 euro: il braccialetto dà diritto ad andare e tornare in taxi all’Informagiovani. Se invece i giovani optano per il braccialetto da 13 euro, hanno diritto al passaggio taxi e anche al prezzo ridotto del biglietto per la discoteca, a un ticket per una bibita analcolica e a saltare la fila all’ingresso del locale stesso. Entrambi i tipi di braccialetti si possono acquistare dal lunedì al sabato dalle 10,30 alle 19,30 e il sabato sera fino alle 00,30. Partenze per le discoteche dalle 22,30 alle 00,30; ritorno dalle 3 alle 4,30.
“Subito due appelli – ha dichiarato l’assessore Lucia De Robertis. Il primo: Discotaxi non è una scusa o un’autorizzazione a eccedere con l’alcool, tanto poi c’è qualcuno che riaccompagna a casa. Discotaxi è un servizio in più che non prescinde da un corretto stile di vita anche durante il sabato sera. Il secondo: acquistate il braccialetto non all’ultimo momento. Se avete interesse a utilizzare il servizio Discotaxi per andare in discoteca, premunitevi già durante la settimana o nel primo pomeriggio del sabato. Potremo così pianificare meglio, in collaborazione con i taxisti, il numero e l’utilizzo dei mezzi garantendo agli utenti anche una maggiore celerità del servizio. Le macchine dove i ragazzi potranno salire sono riconoscibili dal logo del Discotaxi, che diventa una sorta di marchio di garanzia. Il nostro impegno è per un fine settimana all’insegna del divertimento sicuro e delle notti tranquille per i genitori. Dal 2007, quando abbiamo attivato questo servizio di cui voglio sottolineare la portata sociale, registriamo numeri in crescendo: ben 1.300 sono stati i ragazzi accompagnati d’estate durante la ‘versione estiva’ del Discotaxi. Con l’apertura autunnale delle discoteche, lo riproponiamo potenziato: oltre alla conferma de Le Mirage stiamo infatti stringendo accordi con altri locali”.
“Dietro al trasporto dei giovani, c’è un gran lavoro – ha sottolineato Alessandro Tani della Cooperativa Taxi Arezzo. Ogni sabato, tutte le auto messe assieme percorrono 800 chilometri e in tre anni non si sono registrati incidenti. Se inizialmente capitava di riaccompagnare a casa ragazzi un po’ troppo euforici e sopra le righe, stiamo registrando una percentuale molto minore di questi casi, sia all’andata che al ritorno. Davvero un bel risultato in ambito di prevenzione”.
Francesco Meacci di Confartigianato ha ricordato che “il Discotaxi è un modello vincente che stiamo proponendo anche a quelle realtà italiane dove i dati ci dicono che è a rischio la sicurezza dei ragazzi per strada durante le ore notturne”.
A supporto dei taxi anche quest’anno viaggia, sempre da Informagiovani, un pulmino da 9 posti di Claudio Cardeti titolare di una ditta di noleggio con conducente.