È stato il presidente della commissione Francesco Ciardi a consegnare il sessantesimo Cavallino d’Oro a Davide Moscardelli.

Il bomber amaranto scrive il suo nome sull’albo d’Oro del glorioso premio che il Quartiere di Porta Santo Spirito assegna al giocatore che si è meglio distinto nella stagione calcistica appena conclusa.

Numerosissimi i tifosi amaranto che hanno riempito il museo del quartiere dove si è svolta la cerimonia e che hanno salutato con grande affetto Davide Moscardelli.

Moscardelli ha ringraziato il Quartiere di Porta Santo Spirito per il riconoscimento, i tifosi per l’affetto e l’amore dimostrato nell’arco di tutta la stagione invitandoli a continuare, anche il prossimo anno, a seguire la squadra in ogni occasione sperando in una stagione migliore per i colori amaranto.

La commissione che assegna il premio oltre che dal suo presidente Ciardi è composta da Fabio Barberini e Stefano Turchi. Il premio è messo in palio in collaborazione con Bar tabacchi Francini.

A Davide Moscardelli, oltre al Cavallino d’Oro, è stato consegnato il premio Top Player Amaranto messo in palio dalla trasmissione Block Notes di Teletruria condotta da Andrea Avato e sponsorizzato da Oleificio Toscano Morettini.

Nel corso della cerimonia sono stati  consegnati due premi speciali: il primo a Stefano Butti giocatore che detiene il record di presenze con la maglia amaranto e il secondo alla Unione sportiva Arezzo che da sessant’anni la lega a Porta Santo Spirito.

Il premio consegnato a Moscardelli archivia definitivamente la stagione amaranto 2016/2017 quando società e tifosi sono già proiettati alla prossima dove l’obbiettivo e l’auspicio è quello di poter disputare un campionato da protagonisti fino alla fine.