The Art Life, al Cinema Eden l’arte di David Lynch

1623
david lynch the art life2
david lynch the art life2

Quarto appuntamento della rassegna Gli Invisibili curata da Officine della Cultura, Sentieri Selvaggi e CineForum

Mercoledì 15 marzo, con inizio alle ore 21:15, Gli Invisibili tornano al Cinema Eden con la proiezione del film documentario “David Lynch: The Art of Life” dello stesso David Lynch. Dopo i primi incontri e l’entusiasmo del pubblico che ha partecipato alla realizzazione del cartellone degli Invisibili 2017 attraverso il sondaggio “Scegli i tuoi Invisibili”, arriva all’Eden il racconto della vita di un Artista tra i più singolari della scena cinematografica.

Esistenza travagliata quella di David Lynch, soprattutto negli anni della gioventù, ma che nonostante tutto riesce ad essere piena di Amore, fantasia e innovazione, che si ripercuotono dentro ad ogni suo dipinto e dentro ad ogni sua pellicola. Un film realizzato grazie ai suoi innumerevoli fan e alle piattaforme di Crowdfunding. Un documentario diverso da ciò che tutti si aspettano: viveva tre vite, dice Lynch, che qui, a dispetto di ogni sua previsione, convivono in un’armonia perfetta lunga 90 minuti.

Prossimo appuntamento de Gli invisibili, a cura di Officine della Cultura, Sentieri Selvaggi e CineForum2, mercoledì 22 marzo con “I miei giorni più belli” di Arnaud Desplechin. Info e prevendita: Officine della Cultura, via Trasimeno, 16 – 0575 27961; Cinema Eden, via Guadagnoli, 2 – 0575 353364 – www.officinedellacultura

CONDIVIDI
Articolo precedenteIstat: produzione industriale -2,3% su mese a gennaio, -0,5% su anno
Articolo successivoCommercio estero: Istat, export regioni Sud +5,3% in 4° trim. (2)
Dirigente dell'Arci di Arezzo, figura storica dell'associazione e riferimento dei circoli, è da anni impegnata mondo del terzo settore aretino, ricoprendo ruoli dirigenziali anche a livello nazionale. Operatore culturale e socia fondatrice di una importante cooperativa, collabora, fin dalla sua apertura, con il Teatro Verdi di Monte San Savino, paese di nascita e di impegno sociale e politico. Appassionata di cinema, teatro e musica, con l'idea che la cultura popolare sia l'anima delle comunità locali, svolge anche attività organizzativa e di collaborazione con numerosi festival musicali del territorio aretino e provinciale.