Veneto: Lega, Tiramisù è nato a Treviso, Regione lo tuteli con marchio Sgt

105

Venezia, 22 mar. (AdnKronos) – “Ieri, 21 marzo, è stato il Giorno del Tiramisù, il Tiramisù Day, ovvero il giorno in cui si celebra la ricetta di uno dei dolci italiani più famosi al mondo. E la rubrica gastronomica de “La Repubblica”, sulla questione, ha emanato la sua sentenza: ebbene, a dispetto di ogni evidenza, secondo il noto quotidiano, quella del Tiramisù sarebbe una ricetta del Friuli Venezia Giulia”. Sono le parole del Consigliere regionale e Vicepresidente del gruppo consiliare veneto della Lega Nord Riccardo Barbisan che, in merito, ricorda che “al di là delle battute, è giunto il momento di mettere la parola fine a questa diatriba culinaria: il Tiramisù appartiene al Veneto e più in particolare, alla tradizione e alla peculiarità del territorio trevigiano ed in quanto tale va riconosciuta e tutelata”.
“Il Tiramisù, infatti, nacque a Treviso nei primi anni del secondo dopoguerra – puntualizza Barbisan – e l’Accademia Italiana della Cucina ha sancito legalmente il relativo atto di nascita. La cucina tipica regionale legata al territorio, alle tradizioni e ai prodotti locali deve essere valorizzata, esaltando la cultura e la storia del cibo e tutelando la diversità fra le diverse culture dal pericolo di omologazione e della globalizzazione culturale; il Tiramisù è il dessert al cucchiaio più conosciuto nel nostro territorio, famoso in tutto il mondo ed è il simbolo per eccellenza della nostra Regione. Certificare il binomio Tiramisù-Città di Treviso con il marchio di qualità S.G.T. avrebbe certamente effetti positivi non solo sul turismo della marca trevigiana, ma in tutto il territorio regionale”.
“A questo punto – conclude Riccardo Barbisan – è necessario intervenire anche a livello istituzionale, e la Regione del Veneto può farlo, per certificare la ricetta del Tiramisù con il marchio di qualità Sgt (Specialità Tradizionale Garantita) al fine di garantirne e tutelarne la provenienza originale. Che, con buona pace dei nostri vicini friulani, affonda le proprie radici a Treviso, nel Veneto”.