Registrazione di aziende allevatrici

VISTO che il Ministero della Salute ha ritenuto di emanare una serie di atti recanti misure di polizia veterinaria in materia di malattie infettive e diffusive dei volatili da cortile per prevenire l'introduzione della Influenza Aviarie nel territorio Nazionale e combattere una sua eventuale diffusione;

VISTA la comunicazione della Az. USL 8 di Arezzo, Zona Distretto Casentino, Dipartimento della Prevenzione ? U.F. di Sanità Pubblica Veterinaria, acquisita a protocollo generale n. 23167 del 31/10/2005, in cui viene segnalata la necessità di provvedere ad un aggiornamento del censimento di tutti i centri di detenzione di volatili presenti nel territorio, per garantire una capillare attività di vigilanza sanitaria ed una corretta applicazione delle norme di prevenzione predisposte dal Ministero della Salute;

VISTO il D. lgs. 4/08/1999, n. 336;

RITENUTO che debbano essere messe in atto tutte le misure considerate idonee a evitare qualsiasi rischio di comparsa ed eventuale propagazione della Influenza Aviaria nel territorio nazionale;

VALUTATO che nella fattispecie si rende necessario provvedere immediatamente e con urgenza a istituire un censimento di tutti i centri di detenzione dei volatili presenti nel territorio comunale per garantire l'istituzione di una efficace sistema di prevenzione;

RENDE NOTO

L'obbligo di registrazione presso il Servizio Veterinario dell'Az. Unità Sanitaria Locale competente, dei titolari di aziende, anche di pollame appartenente alle diverse specie, domestiche e selvatiche (pollo, tacchino, faraona anatra, oca, piccione, quaglia, fagiano, pernice, struzzi ecc.), allevati o detenuti in cattività a qualsiasi fine, anche transitoriamente.

Rende altresì noto che, in via transitoria ed allo scopo di favorire le contingenti azioni di profilassi sanitaria nei confronti dell'Influenza Aviaria, tale obbligo di registrazione da parte dei titolari di aziende di volatili può essere temporaneamente assolto oltre che presso la sede del Servizio Veterinario dell'Az. Unità Sanitaria Locale 8 – Zona Casentino, anche presso la sede dell'Ufficio di Polizia Municipale e dell'Istituto Zooprofilattico delle Regioni Lazio e Toscana, sez. di Arezzo.

Gli Uffici deputati alla raccolta delle denunce di possesso dei volatili (Uffici di Polizia Municipale, Servizi Veterinari zonali della Az. USL 8, Istituto Zooprofilattico di Arezzo) sono invitati collaborare e vigilare sulla corretta compilazione delle schede appositamente predisposte dalla Az. USL 8 di Arezzo.

Articlolo scritto da: Comune di Bibbiena