Baldi sul ruolo della politica ed eletti

Da ogni settore del Centrosinistra aretino sentiamo proferire appelli e richiami alla responsabilità, ma fuori da ogni considerazione e giudizio in merito all?operato della magistratura sulla vicenda che riguarda l?ing. Lucherini, a noi pare che i rappresentanti dell?opposizione confondano, strumentalmente, i valori oggettivi degli atti della magistratura, emettendo giudizi che purtroppo non sono solo politici.
Proprio parlando di responsabilità affermiamo con forza che ognuno deve fare il proprio dovere per quello che gli spetta e gli compete. Per questo vorremmo che la discussione, poiché il momento è oggettivamente difficile, ritorni ad essere in primo luogo politica, nei luoghi deputati, secondo le leggi e le regole dello stato italiano a garanzia dei diritti dei cittadini e quindi anche di quelli eletti che, in surroga, attendono di entrare in consiglio comunale.
Da parte nostra vorremmo, con forza, dire a tutti i cittadini che la città, nonostante l?azione denigratoria del centrosinistra, ha il suo Sindaco e il suo Consiglio Comunale, che deve riunirsi per trovare al proprio interno le risposte politiche alla governabilità.
Il richiamo alla responsabilità politica è uno ed uno solo. Rispetto dei ruoli, delle sedi, del lavoro dei magistrati, degli strumenti di garanzia per il cittadino. Non è con la denigrazione sistematica dell?avversario o, addirittura, con il pubblico ludibrio, che si aiuta la città a crescere, che si aiuta Arezzo a vincere.

Stefano Baldi

Articlolo scritto da: Comune di Arezzo