Interrogazioni del Consiglio Comunale

Il consigliere Franco Barbagli ha chiesto un minuto di silenzio e di “intima introspezione” per ricordare la figura di Oriana Fallaci mentre il consigliere Francesco Francini ha richiamato la recente scomparsa del caporale maggiore Langella morto in Afghanistan “in una missione di pace sotto l’egida dell’Onu”.

In apertura di Consiglio, sono state presentate una serie di interrogazioni: Raffaello Giorgetti ha sollevato l’inopportunità delle dichiarazioni di Romano Prodi circa l’eventuale sicurezza personale del Pontefice oggetto di pesanti minacce da parte del terrorismo islamico e ha chiesto dunque al Sindaco, quale componente del comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico, una valutazione delle stesse affermazioni e se è stato convocato in vista di eventuali misure per assicurare l’incolumità dei luoghi di culto cattolico in Arezzo.
Edi Bacci ha presentato un’interrogazione per la rimozione della targa del Viva Maria ricordando che quel movimento sanfedista provocò il massacro di tredici ebrei in Piazza del Campo a Siena. Alessio Mattesini ha riproposto la questione del rilancio di Piazza San Francesco con particolare riferimento alla riapertura di Caffè dei Costanti, Teatro Petrarca e libreria “Pellegrini”. Il Sindaco ha risposto che l’amministrazione sta facendo di tutto per garantire la riapertura dei luoghi storici quale teatro e caffè.
Stefano Baldi ha criticato l’assunzione, tramite l’istituto del comando, di un nuovo dirigente nell’area delle Politiche sociali, chiedendo al Sindaco le ragioni di una scelta siffatta, chiedendo l’istituzione di una commissione consiliare che verifichi il curriculum del nuovo dirigente e la valutazione dell’esistenza, nell’ambito del personale comunale, di una figura professionale analoga. Anche Paolo Enrico Ammirati ha espresso analoghe critiche. Il Sindaco ha precisato che oggi si è di fronte a un atto di indirizzo di Giunta per risolvere il problema di un settore fondamentale e strategico quale quello delle Politiche sociali. E che l’orientamento è quello di un comando annuale. Ancora Paolo Enrico Ammirati ha presentato un’interrogazione al Sindaco circa la spesa affrontata per un addetto dell’Ufficio stampa.

Il Sindaco Fanfani ha risposto a tre interrogazioni precedentemente presentate dal consigliere Gianni Cantaloni e, tra l’altro ha dichiarato di condividere la proposta di dedicare la sala della Torre civica, allo scomparso custode del Comune Romano Pinai.
Risposta positiva anche a Carlo Umberto Salvicchi che aveva chiesto al Comune di Arezzo di partecipare alle iniziative per il prossimo 4 ottobre, Festa di San Francesco e “Giornata nazionale della pace, fraternità e dialogo” nonché a intervenire, con una delegazione ufficiale, al meeting internazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani previsto dal 5 al 7 ottobre a Perugia.