L’arbitrato del Coni: “Decisione ingiusta”

AREZZO – “Una decisione ingiusta ed imprevedibile che penalizza oltre ogni limite la società e la squadra amaranto. E – sottolineano il Sindaco Fanfani e l’assessore allo sport De Robertis – la città di Arezzo. Dall’arbitrato del Coni ci attendevamo un atto di giustizia: erano e rimangono evidenti i motivi di contestazione nei confronti di una decisione che aveva portato sei punti di penalizzazione alla società amaranto. E questo anche se nessun tesserato della società aretina era rimasto coinvolto nell’inchiesta.
Il doveroso rispetto nei confronti di organi giudicanti non ci esime dalla critica nei confronti di un atto che consideriamo immotivato e quindi ingiusto. Ci auguriamo che anche questa vicenda contribuisca ad accelerare le riflessione sulla riforma della giustizia sportiva. Intanto l’Amministrazione comunale conferma la sua solidarietà alla Società amaranto, alla squadra ed agli sportivi. Con tanta maggiore convinzione ed affetto anche in relazione alla situazione di classifica che, oggi più che mai, rende necessario che la città si stringa attorno alla sua squadra”.