PRC su attacco Angiolini a Magistratura

"Eravamo meravigliati che ancora non fosse arrivato un avviso di garanzia, perchè la magistratura e quindi la sinistra sono bravissimi nella tempistica del mandar gli avvisi di garanzia quando siamo vicini alle elezioni….come avviene a livello nazionale anche a livello locale quando si avvicina la campagna elettorale a qualcuno l'avviso di garanzia deve essere mandato."
Sono queste le allucinanti affermazioni rilasciate a Teletruria da Rossella Angiolini e trasmesse dall'emittente aretina nel Tg di ieri sera.
Siamo dunque alla teoria delle "toghe rosse" anche per Arezzo. Finito il far play del commissario Antichi che "ripone fiducia nella magistratura", Forza Italia con Rossella Angiolini cambia strategia ed importa in città la teoria del complotto e l'equazione magistratura uguale sinistra.
Quando si scende su questo piano gli argomenti sono veramente sotto lo zero e indicano invece come il nervosismo nel centrodestra sia ormai alle stelle.
Angiolini dovrebbe infatti spiegare ai cittadini le ragioni delle "sfuriate" di Lucherini in giunta, come quelle contro il suo collega Berti colpevole di aver ritirato dall'odg del Consiglio Comunale di allora la pratica del prosciuttificio. Oppure raccontarci la reazione del Sindaco alla decisione di Berti di non avallare la costruzione di una torre di 30 metri al posto della scuola Margaritone perchè in contrasto con le più elementari norme urbanistiche. Aiutiamo noi a rifrescare la memoria della effervescente consigliere regionale: la mattina dopo Paolo Berti non era più assessore all'urbanistica.
Domandiamo infine al commissario Antichi : le posizioni dell'Angiolini rappresentano quelle ufficiali di Forza Italia? Noi temiamo di si e che questo presupponga una difesa acritica di Lucherini e degli studi ed affari legati alla sua famiglia.
La nostra solidarietà va invece al lavoro serio, equilibrato e responsabile dei magistrati. Ma ci permettiamo di sussurrarla sottovoce: per evitare loro l'ignobile accusa di essere pericolosi bolscevichi al soldo del disciolto KGB.

Articlolo scritto da: Gruppo consiliare Prc