Autovelox al servizio della sicurezza

AREZZO – La sicurezza è una condizione fondamentale nella vita di tutti. Uno dei luoghi che la mette a rischio è la strada. Gli incidenti automobilistici sono tra le cause che determinano il maggior numero di morti e di invalidità.
Un serio lavoro per la sicurezza dei cittadini non può, quindi, che partire proprio dalle strade.
Il Comune di Arezzo ritiene fondamentale potenziare il trasporto pubblico e quindi diminuire il numero di veicoli provati in circolazione: questo in relazione non solo alla sicurezza ma anche alla difesa dell’ambiente e quindi della salute dei cittadini.
Fondamentale è poi garantire una viabilità efficiente e sicura: il Comune ha avviato le procedure per definire, contestualmente ai nuovi strumenti urbanistici, il Piano Urbano della Mobilità.
Alle azioni delle istituzioni si devono unire i comportamenti individuali. La velocità eccessiva è la causa principale degli incidenti automobilistici. Il Comune di Arezzo si sente fortemente impegnato a migliorare qualità e sicurezza delle strade ma anche gli automobilisti devono fare la loro parte, cominciando proprio dal rispetto dei limiti di velocità.
In questo senso gli autovelox sono strumenti in grado di agire da deterrente delle alte velocità.
Il Comune di Arezzo ha individuato le zone di maggior rischio e su queste collocherà, a partire dal mese di settembre, 13 autovelox. A questi sarà data la massima pubblicizzazione: il Comune di Arezzo intende non multare gli automobilisti ma indurli a rispettare il codice della strada e quindi la sicurezza di tutti.
Il progetto è stato presentato questa mattina in palazzo Comunale dal Sindaco Giuseppe Fanfani, dall’assessore alla mobilità Roberto Banchetti e dal Comandante della Polizia Municipale, Enzo Gori.

Gli autovelox verranno attivata progressivamente a partire dai primi giorni di settembre.

Saranno operativi sia di giorno che di notte e rileveranno:
* eccesso di velocità
* mancato rispetto della distanza di sicurezza tra veicoli
* occupazione della corsia riservata agli autobus
* divieto di transito agli autocarri

Ecco le loro localizzazioni:

Postazione 1
Raccordo autostradale
Km 5 + 600 località San Giuliano
Elementi di pericolosità:
* eccesso velocità
* intersezione a raso con limitate visibilità
* elevato volume di traffico
* forte percentuale di mezzi pesanti
* assenza di banchine e piazzole adeguate

Postazione 2
Strada regionale 69 del Valdarno
Km 61 + 550 Località Pratantico
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* andamento curvilineo del tracciato stradale
* dosso che limita la visibilità

Postazione 3
Strada comunale della Catona
Circa 100 metri inizio della località di Tregozzano
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* numerose intersezioni a raso con limitata visibilità
* presenza di dossi
* assenza di banchine

Postazione 4
Strada regionale 71
Km 151 + 950 Località Case Nuove di Ceciliano
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* numerose intersezioni a raso con limitate condizioni di visibilità
* forte presenza di traffico pesante

Postazione 5
Strada regionale 71
Km 140 + 550 Il Matto
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* intersezioni a raso con limitate condizioni di visibilità
* presenza di dossi e cunette
* assenza di banchine

Postazione 6
Strada provinciale 21 di Pescaiola
A 100 metri inizio località Indicatore
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* numerose intersezioni a raso sia pubbliche che provate
* assenza di banchine

Postazione 7
Viale Santa Margherita – 550 metri inizio centro abitato
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* intersezione a raso con limitate condizioni di visibilità
* forte percentuale di veicoli pesanti
* assenza di banchine e piazzole

Postazione 8
Strada provinciale Setteponti
Km 4 + 650 Quarata
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* intersezioni a raso con limitate condizioni di visibilità
* presenza di traffico pesante
* assenza di banchine

Postazione 9
Strada statale 73
100 metri in destra prima di Ripa di Olmo
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* presenza di curve
* assenza di banchine
* presenza di dossi

Postazione 10
Viale don Minzioni direzione nord
Verso Ipercoop – Setteponti
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* traffico tra due intersezioni a rotatoria
* traffico veicolare molto intenso
* forte percentuale di mezzi pesanti (raccordo Due mari ed autostrada)
* assenza di banchine

Postazione 11
Viale Don Minzoni direzione sud
Verso via Romana – Palazzo del Pero
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* traffico tra due intersezioni a rotatoria
* traffico veicolare molto intenso
* forte percentuale di mezzi pesanti (raccordo Due mari ed autostrada)
* assenza di banchine

Postazione 12
Viale dei carabinieri
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* intersezione a raso con visibilità limitata
* presenza di dossi e cunette
* assenza di banchine e piazzole

Postazione 13
Strada regionale 60 del Valdarno
Km 62 + 350 Località San Leo
Elementi di pericolosità:
* eccesso di velocità
* intersezione a raso con visibilità limitata
* elevato volume di traffico
* assenza di banchine e piazzole