L’assessore Alberto Larghi risponde così all’articolo di giornale

Bibbiena – L’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bibbiena, Alberto Larghi, non ci sta. Motivo della lamentela è un articolo uscito di recente sulla cronaca locale contro la poca chiarezza dei segnali stradali sul territorio comunale: «Il pezzo lamentava la totale mancanza di segnaletica per l’accesso a Bibbiena dal nucleo abitato del Pollino – tuona l’assessore Larghi – ma si tratta di inesattezze perché, dopo l’abitato del Corsalone e a ridosso di questo, è presente il segnale stradale che indica il comune di Bibbiena, dopodichè proprio nell’incrocio tra la SR 71 e la comunale via Pollino, trovandoci già a Bibbiena, le indicazioni date sono relative al centro, all’ospedale, alla chiesa, al cimitero, alla biblioteca ed ad altri servizi, secondo una scelta fatta ormai da molti anni. Comunque se questo, come sembra, non fosse giudicato sufficiente dai cittadini che hanno sollecitato l’articolo, li invitiamo a presentarsi presso gli uffici della Polizia Municipale e Manutenzione formulando, in un’ottica costruttiva, proposte che verranno valutate ed eventualmente tradotte in modifiche alla segnaletica esistente. Precisiamo inoltre, usando gli stessi termini dell’articolo in questione, che non c’è nessuna voglia di snobbare la città del Dovizi: come potremmo visto che rappresentiamo proprio quella città?»

Foto che ritrae la segnaletica all’intersezione con via Pollino