Nuove Acque: la Minoranza del Comune di Castel Focognano

99

CASTEL FOCOGNANO (AR) – I Consiglieri della Casa delle Libertà di Castel Focognano: Lorenzo Ricci, Giuseppe Pietrini, Mauro Guidelli, Maria Cristina Ricci e Marco Rosadini intervengono qui di seguito sulla questione Nuove Acque:
'Il problema Nuove Acque, visto quanto evidenziato in questi giorni da gran parte della stampa e dalle varie organizzazioni politiche locali, pone alla nostra attenzione delle riflessioni e delle considerazioni.
Buona parte della sinistra provinciale e locale che a suo tempo ha sostenuto la nascita di questa struttura si è accorta dell’imbroglio, si è svegliata e riconosce ragioni di contestazione.

Un gran pasticcio dove i cittadini sono costretti a pagare scaglioni di consumo calcolati su base annuale, semestrale, trimestrale o bimestrale, tariffe altissime per noi ingiustificabili ed esose, con balzelli di tutti i tipi, che ormai da oltre dieci anni dall’applicazione della legge Galli ci fanno affermare che il servizio idrico “fa acqua da tutte le parti..” e che nessun obbiettivo positivo almeno nei comuni facenti parte dell’Aato n. 4, è stato profiquo per i cittadini.

Pertanto la ri-pubblicizzazione come richiesta da più parti, dovrà essere valutata attentamente, cosichè avremmo l’opportunità di approfondire tali argomentazioni nella serata di venerdì 23 febbraio alle 21,00 nella sala del Consiglio Comunale di Castel Focognano, dove si svolgerà un consiglio comunale aperto, (se confermato) per discutere anche delle problematiche sopra esposte.'

Articlolo scritto da: Gruppo Consiliare La Casa delle Libertà