Dire&Fare 2008: la Pubblica Amministrazione che funziona

L'Azienda Sanitaria aretina partecipa all'undicesimo Salone dell'Innovazione della Rassegna "Dire&Fare, la Pubblica Amministrazione che funziona", in corso a Firenze, presso la Fortezza da Basso, da oggi sino a sabato prossimo.
Tre i progetti presentati dalla Ausl 8 e ammessi al Premio Città Ideale – Oscar

dell'innovazione – che promuove e mette in rete gli elementi più innovativi delle autonomie locali e della pubblica amministrazione.

Questi, nel dettaglio, i progetti già sperimentati all'interno della propria organizzazione e presentati alla manifestazione:

[email protected]: il primo esempio di connettività in fibra ottica metropolitana applicato alla sanità.
Cinque presidi ospedalieri della Asl 8 di Arezzo, collegati da un anello ottico ad altissima velocità (622Mbps) in tecnologia WDM (Wavelenght Division Multiplexing), per portare al massimo la qualità delle prestazioni, l'efficienza del servizio e l'interazione tra le strutture. Un esempio da seguire anche per le altre Aziende Sanitarie dell'Area Vasta. Una realizzazione che "apre la strada" verso la diffusione della banda larga – indubbio fattore di sviluppo economico e coesione sociale – anche ad altri enti pubblici, alle aziende ed ai privati del territorio provinciale.

– tempo + cuore: la telemedicina per la terapia dell'infarto acuto
Venticinque mezzi di soccorso distribuiti sul territorio dotati di monitor defibrillatore, in grado di trasmettere via GSM un ECG a 12 derivazioni ed altri parametri vitali. Durante un intervento del 118, il medico a bordo dell'ambulanza, in caso di sospetto di infarto, può ottenere la conferma diagnostica e concordare con il medico dell'UTIC la terapia e la destinazione finale del paziente. Se ad alto rischio, il paziente viene condotto direttamente in Emodinamica saltando la fase di Pronto Soccorso.
Una rete provinciale capillare in grado di ridurre i tempi di intervento e quindi diminuire la mortalità per Infarto Miocardico Acuto. Dall'ospedale + vicino all'ospedale + idoneo.

PRAI: Punto Riscossione Automatica Integrato (PRAI) – Informatizzazione del processo Prenotazione-Erogazione-Pagamento
Ogni prenotazione di un servizio sanitario viene inserita tramite CUP nel Sistema Informativo Aziendale e se l'erogazione del servizio comporta la necessità di un pagamento, questa informazione viene subito resa nota alla
rete dei punti di riscossione automatica. Ogni PRAI è a conoscenza di tutte le prestazioni da pagare e degli utenti alle quali sono state erogate. Il pagamento può essere effettuato tramite l'utilizzo di monete, banconote o Bancomat. In tempo reale il PRA comunica al Sistema Informativo la chiusura della transazione e nello stesso istante stampa la ricevuta dell'avvenuto pagamento all'utente. L'Azienda Sanitaria è quindi al corrente in ogni momento degli importi pagati e l'utente non ha necessità di ripresentarsi ad uno sportello per attestare il pagamento stesso.