‘Indipendenza’: un video per prevenire abuso di alcol nei giovani

AREZZO – Venerdì 9 maggio dalle ore 17.30 al Teatro Dovizi di Bibbiena si terrà la presentazione ufficiale del video Indipendenza realizzato dai ragazzi del laboratorio “Personaggi e interpreti” del Liceo e dell’ITC di Poppi.
Il progetto “Personaggi ed Interpreti” nasce dalla volontà del SEr.t di zona e dalla Società della Salute, di intervenire rispetto ad una emergenza che appare tutta casentinese: quella dell’uso e abuso di alcol nei giovanissimi.
Da una ricerca effettuata sul territorio casentinese dal Ser.t è emerso, infatti, che negli anni in Casentino l’abuso di alcolici soprattutto nei giovani è maggiore rispetto al resto della provincia ed a piccole e grandi realtà urbane. La ricerca, che è andata ad indagare gli stili di vita dei giovani tra i 15 –25 anni ed eventuali loro bisogni rispetto ad una realtà locale specifica come quella casentinese, si è concretizzata in 405 questionari, indirizzati soprattutto ai giovani, somministrati e compilati nell’ambito di manifestazioni/eventi che hanno avuto luogo nella vallata casentinese. La sostanza in assoluto più consumata è l’alcol (10,5%), seguita dal tabacco (10%) e dalla cannabis ( 9,4%).
Nasce da questo allarme il progetto “Personaggi e Interpreti” che ha come finalità la creazione di un gruppo di peer–education, per la costruzione e realizzazione di un percorso creativo, animativo e sociorelazionale, nel gruppo dei pari costituito nell’ambito della scuola.
I giovani, grazie a questo progetto, si sono potuti confrontare in maniera diretta con la loro realtà, i loro linguaggi, così da aumentare l’auto efficacia e il protagonismo dei soggetti.
Il progetto è iniziato nel gennaio 2006 nell’ambito dell’I.S.I.S.S. “Galileo Galilei” di Poppi, uno dei due poli di scuole superiori presenti in Casentino,
Durante gli incontri, che si sono tenuti durante lo scorso anno scolastico, gli argomenti trattati sono stati: le motivazioni del gruppo; gli aspetti di vita dell’universo giovanile; giochi di strutturazione del gruppo; le tecniche di ripresa ed il linguaggio cinematografico; l’analisi del film; la divisione in sequenze; l’analisi del racconto; l’analisi del linguaggio cinematografico; l’uso della macchina da presa; la creazione di sceneggiatura e storyboard; prove di registrazione, il tutto con il supporto del gruppo tecnico del CRED della Comunità Montana del Casentino.