Invia alla rivale lettere anonime con scorpione morto

Roma – Per aver inviato alla rivale in amore lettere anonime con all'interno uno scorpione morto una signora fiorentina Maria Antonella G. è stata condannata dalla Cassazione ad una multa di 400 euro per il reato di molestie. Non accontentandosi delle solite telefonate mute, ricostruisce la sentenza 30306 della I Sezione penale, Maria Antonella G. aveva inviato alla rivale due lettere anonime contenenti uno scorpione morto. Immediatamente denunciata era stata condannata alla multa dal Tribunale di Firenze nel giugno del 2006. Inutile il ricorso in Cassazione volto a dimostrare che non poteva esserci reato di molestie visto che non era a conoscenza del fatto che la rivale avesse una vera e propria fobia per gli scorpioni. Piazza Cavour ha dichiarato inammissibile il ricorso e ha convalidato la multa per molestie di 400 euro condannando Maria Antonella pure al pagamento di 1.000 euro per avere fatto perdere tempo alla giustizia.

Articlolo scritto da: Adnkronos