Home Attualità Lungo la via dei cavalieri

Lungo la via dei cavalieri

0
Lungo la via dei cavalieri

AREZZO – Una giornata dedicata alla scoperta della Riserva Naturale del Sasso di Simone, nel comune di Sestino (Ar) quella di domenica 8 agosto, durante la quale si potranno ammirare spettacolari balze panoramiche, immense praterie, ricche di pregiate e rare essenze flogistiche, popolate da mandrie di vacche “chianine” all’alpeggio.


Un territorio unico quello della Riserva del Sasso di Simone in cui uomo e natura convivono in equilibrio, tramandando storie antiche che raccontano di nobili e cavalieri che passavano per queste terre. Un’escursione durante la quale abbandonarsi alla piacevolezza offerta dalla natura e in cui scoprire le molteplici attività dell’uomo che la abita.

La partenza, in compagnia di una guida ambientale è alle ore 9.00 presso il Centro Visita di Sestino e alle 9.45 dal Rifugio Casa del Re. l’itinerario si snoda dapprima lungo il torrente Seminico attraverso il bosco, per poi arrivare al Sasso di Simone, l’imponente masso calcareo dal quale si domina l’orizzonte; si prosegue poi attraverso le praterie di Casa Nuova dei Prati fino ad arrivare alla sommità di Monteluccio per poi ridiscendere al piccolo borgo di Petrino e rientrare a Sestino per le 15.30.

Per informazioni e prenotazioni Centro Visita di Sestino tel. 0575.772642 – 339.4060025, e Rifugio Casa del Re tel. 0575.772831 – 348.3831984 www.rifugiocasadelre.com, [email protected].

La lunghezza del percorso è di circa 12 km con una durata di circa 5 ore, durante il percorso pranzo al sacco personale. Costo dell’escursione € 6,00 a persona, gratuita per i bambini sotto i 12 anni.

Per tutti coloro che al rientro dall’escursione e dal concerto desiderassero riposare e trovare ristoro presso il Rifugio Casa del Re sarà possibile fare merenda o cenare con piatti a base di prodotti tipici.

La manifestazione è inserita nel calendario “Alla scoperta delle Aree Protette della Provincia di Arezzo” realizzata con il contributo della Regione Toscana.