Paccagnella, si aggiudica il 30° rally internazionale del casentino

BIBBIENA – Il lecchese Marco Paccagnella, in coppia con Beniamino Bianco, a bordo della Citroen Xsara Wrc, si sono aggiudicati, al termine di una gara incandescente, anche per le temperature meteo, il 30° rally Internazionale del Casentino, terza prova dell’International Rally Cup. E’ stata la lunga prova finale “Talla” di circa 36 km a decidere la gara, che pareva ormai in mano di Claudio Sora. Invece Paccagnella, alla sua seconda gara con la Xsara Wrc, ha giocato il tutto per tutto, riuscendo a recuperare lo svantaggio di 49 secondi, con nove decimi in più che gli sono serviti per vincere.
Grande gioia di Paccagnella e dispiacere immenso per Claudio Sora. Perde la gara per un soffio, con in bilancio un problema ai freni nel finale, che gli ha impedito di spingere a fondo proprio nella speciale conclusiva. A parziale consolazione il fatto che Paccagnella, non iscritto alla serie Irc, non ruba punti in classifica campionato a Sora che, con il bottino pieno, avvicina al vertice il leader, che rimane il vicentino Manuel Sossella. Quest’ultimo, partito con il passo consueto e vittorioso nelle prime quattro prove, incappava in una foratura nella quinta, che ricacciava indietro la sua Subaru Impreza S14 Wrc. La successiva rimonta lo portava a risalire fino ai piedi del podio, ma si fermava al quarto posto. Devid Oldrati, infatti, dopo una giornata non brillantissima, riscattava il suo rally del Casentino con una prova finale di grande grinta, che gli permetteva di consolidare il terzo gradino del podio, con la Citroen Xsara Wrc.
Fuori gara quasi subito Gianpaolo Tosi, fermato da un principio di incendio della sua Subaru Impreza S14 Wrc, spento grazie anche all’intervento di alcuni equipaggi che seguivano. Una foratura della gomma posteriore destra, invece, attardava in modo irreparabile il locale Roberto Cresci, per un po’ in zona podio, che proseguiva sportivamente la gara per onor di firma.
Quinto assoluto si è piazzato il giovane pilota tedesco Aaron Burkart, protagonista di vertice nel Mondiale Junior Wrc, che al Casentino debuttava con la Peugeot 207 Super 2000. Pochi chilometri per prenderne le misure e quindi è iniziata la cavalcata verso la vittoria di categoria, con tempi in prova di valore assoluto. Dietro a Burkart, nella assoluta e in classe, il comasco Luca Ambrosoli, fuori campionato Irc per il fattore gomme. Ambrosoli ha preso subito un ottimo passo, ma non ha potuto arginare il rimontante Burkart. In caccia della conferma del primato in classe Super 2000 Irc e nella classifica assoluta, il bergamasco Stefano Capelli ha seguito il buonsenso e ha centrato uil suo obiettivo, con la Peugeot 207 Super 2000.
Ottavo assoluto e primo nel Trofeo Renault Clio R3 Irc l’aretino Luigi Caneschi, portacolori della scuderia Etruria, che ha sfoderato una prestazione di alto livello, vincendo tutte le speciali e rilanciandosi nella serie Renault e nell’Irc Trony. Anche se leader del Trofeo, dopo tre gare, rimane il friulano Marco Zannier, secondo di classe e delle New Clio R3 in Casentino e ottimo decimo assoluto.
Marco Belli (Mitsubishi Lancer Evo X), unico superstite in classe N4, riapre il campionato nella sua categoria, con Tabarelli ritirato per rottura del cambio.
Ancora una vittoria in classe N3 e terza vittoria consecutiva nel Trofeo Corri con Clio per Michele Rovatti, alle sua nona affermazione consecutiva nella serie Irc.
La sfida tra le Peugeot 207 del Trofeo Top si concludeva con il sorpasso finale di Andrea Carella ai danni di Andrea Spataro. Per il piacentino Carella l’affermazione in Casentino significa la vittoria con due gare di anticipo nel Trofeo Peugeot Top 2010.
All’arrivo anche la fascinosa e mastodontica Ford Mustang Gt di Ravaglioli-Villa.
Tra le Storiche al via in coda al rally, affermazione assoluta per il locale Marco Bertelli (Opel Ascona 400).
Grande soddisfazione in casa scuderia Etruria che ha festeggiato la trenta edizioni del rally del Casentino con un gara avvincente, gestita con grande professionalità e passione e senza problemi di alcun genere. Manifestazione apprezzata anche dal main-sponsor Banca Etruria, da due anni a fianco del sodalizio organizzatore. Con più di un Dirigente a seguire dal vivo la gara, mescolato al consueto, numerosissimo e appassionato pubblico che ha affollato le prove speciali e anche la grande festa finale dell’arrivo a Bibbiena.

Così in Campionato Irc Trony (dopo tre gare):
1.Sossella punti 195; 2.Sora p.190; 3.Oldrati p. 159; 4.Capelli p. 150; 5.Zannier p.120.
Tutte le classifiche su www.scuderietruria.net.
GIOVEDI’ 15 LUGLIO IL RALLY DEL CASENTINO IN TV CON “IRC MAGAZINE”.
E’ un appuntamento da segnare sull’agenda già adesso. Il rally del Casentino avrà una visibilità importante a livello televisivo, con una trasmissione dedicata, di circa un’ora di durata, che verrà trasmessa giovedi 15 luglio a partire dalle ore 19.30.
La trasmissione si chiama “Irc Magazine” verrà trasmessa su Canale Italia, emittente televisiva visibile, in chiaro, su tutto il territorio nazionale.
“Irc Magazine” verrà, contemporaneamente, irradiato con segnale analogico, digitale terrestre e sul Canale Sky 883, per coprire tutte le tipologie di utenze televisive.
La trasmissione “Irc Magazine” è realizzata dall’esperto team di Video Race, assistito da uno staff giornalistico, ed è un racconto avvincente della gara, con immagini spettacolari, interviste, on-board camera.