Giuseppe Fanfani: ‘Sostenere la ripresa del settore orafo’

Arezzo – «Dopo molti anni, si sono lette dichiarazioni moderatamente ottimiste all’indomani di Oro Arezzo. La cautela è d’obbligo ma ritengo che all’apertura di questi spiragli si debba lavorare tutti insieme. Gli imprenditori, le categorie economiche, la Camera di Commercio e Arezzo Fiere stanno dimostrando capacità e volontà. Un sostegno deve arrivare anche dal sistema del credito che è assolutamente vitale per ogni prospettiva. Fondamentale è, infine, il ruolo delle istituzioni. Dalle forze dell’ordine è giunta una risposta forte in tema di sicurezza. Le autonomie locali sono chiamate a continuare il loro lavoro per il sostegno del settore. Il Comune di Arezzo dovrà proseguirà nel suo impegno sia per sostenere le imprese che l’occupazione. E questo con iniziative che siano in grado di conservare e qualificare ulteriormente la sostanza e l’immagine di Arezzo città dell’oro. Tra le iniziative già programmate da questa amministrazione e destinate ad essere realizzate grazie al Piuss, ricordo il Gold & Fashion Building nella palazzina del lato est dell’ex caserma Cadorna. Si tratta di un Centro Multifunzionale per lo sviluppo, l'innovazione e la ricerca nel settore dell'oro e della moda, attraverso laboratori, sezioni destinate all'uso di materiali “tradizionali” e “non tradizionali” e spazi espositivi delle produzioni correnti, soprattutto orafi e della moda che avranno ad Arezzo la funzione di vetrina delle migliori produzioni della città.»