Roberto Formigoni ad Arezzo per sostenere Grazia Sestini

Arezzo – Entusiasmo e partecipazione. Una folla festosa si è riversata in piazza San Francesco ieri sera per la serata organizzata dal PDL alla quale ha partecipato il candidato a sindaco di Arezzo Grazia Sestini. Ospite d’onore della manifestazione, il governatore della Lombardia Roberto Formigoni arrivato sulle note dell’inno d’Italia e rimasto in piazza per la festa organizzata dalla coalizione che sostiene Grazia Sestini. Una serata a base di porchetta, vino, musica e danze. “Siamo molto contenti di essere riusciti a organizzare questa manifestazione perché per noi la vita e la politica sono anche una festa – ha detto il candidato Grazia Sestini – per noi fare politica significa stare con la gente, ascoltare i suoi problemi. La nostra campagna elettorale è stata tutta improntata ad un aspetto positivo perché siamo e vogliamo persone positive, siamo e vogliamo un popolo in festa”. Grazia Sestini ha poi ribadito ai presenti, che non hanno mancato di applaudire e incitare con entusiasmo il candidato a sindaco del centrodestra, tutti i punti del suo programma elettorale. “Ci candidiamo perché abbiamo molto da dire e da fare per questa città che 5 anni di amministrazione Fanfani hanno portato allo sfascio e che se si ripeteranno faranno piombare Arezzo in un declino da cui ci si risolleverà forse tra 50 anni – spiega la Sestini – non è mio stile fare attacchi personali, ma che amministrazione è quella che colora i marciapiedi di rosso e li trasforma in piste ciclabili? Che amministrazione è quella che blocca il centro per lavori che potevano essere fatti con tempistiche diverse e non a ridosso delle elezioni? Che amministrazione è quella che paga le cambiali alle partecipate per accaparrarsi voti visto che il sindaco non si sente più al sicuro? Noi non faremo mai mercanzia della città, noi vogliamo ascoltarla la gente, condividere con loro e se quando andiamo nelle frazioni ci riconoscono e chiamano alcuni dei nostri candidati ‘assessori’ vuol dire che si ricordano di quando lo erano, di quello che hanno fatto e di quello che non ha fatto invece l’amministrazione attuale, completamente assente. La gente ci aspetta, ci chiama, ci chiede quando andremo da loro e noi non deluderemo nessuno. E’ finito il tempo dei discorsi, questi ultimi giorni dovranno servire a raggiungere ogni cittadino e continuare a battere la nostra causa, perché Arezzo vuole e merita il cambiamento”.

Cambiamento. E’ questa la parola con cui Formigoni ha aperto il proprio intervento. “Arrivando ad Arezzo ho sentito quel vento di cambiamento – ha detto il Governatore della Lombardia – e devo dire che conosco Grazia da tanto tempo, ma così tosta e determinata non l’ho mai vista, segno che si sente addosso la voglia di questa città, una città che vuole chi sa fare politica sul serio, chi sa scrivere nel programma ciò che sa di poter fare, perché centrodestra significa rispetto degli elettori. La nostra politica porta al centro il cittadino, la famiglia unica e sola, quella formata da un uomo, una donna, dei figli, dei nonni, i suoi bisogni, non gli interessi dei partiti. La scelta di Grazia di ricandidarsi dopo aver fatto politica a livelli ben più alti è una scelta coraggiosa, il fatto di aver rinunciato anni fa a quella politica per qualcosa di più importanti le fa onore e mi fa pensare soltanto ‘beati voi che avete Grazia Sestini’ perché di donne come lei, con la sua passione ce ne sono poche. Tenetevela stretta e andate a votare il 15 e il 16 maggio perché voi ad Arezzo avete l’alleanza giusta, il programma giusto, la donna giusta”.