Giostra: Sindaco e Istituzione ringraziano Scartoni – FOTO

Il consiglio di amministrazione dell’Istituzione Giostra del Saracino e il Sindaco Giuseppe Fanfani ringraziano Enzo Scartoni per aver reso maggiormente affidabile il Buratto.

“E’ raro – ha scritto il Sindaco nella sua lettera – trovare una grande passione e un’eccezionale professionalità riunite in una stessa persona e messe al servizio della comunità. Il suo intervento sul Buratto è stato capace di risolvere il problema. Cosa non semplice perché mettere le mani su un automa originale e non certo tecnologico come il Buratto non è facile. Lei lo ha fatto nel migliore dei modi”.

Scartoni a pieno titolo quindi si conferma il “dottore del Buratto” coadiuvato da Marco Cerofolini. Nelle ultime settimane Enzo Scartoni ha lavorato a lungo con l’obiettivo di limare alcuni ingranaggi per poter garantire all’automa di funzionare alla perfezione.
Scartoni, l’orafo aretino appassionato di Giostra del Saracino si è preso cura dei meccanismi e degli ingranaggi del Re delle Indie. Accanto a lui anche Mario Meoni, dipendente comunale che ha messo a disposizione la sua esperienza e volontà per consentire ai giostratori di poter scendere in lizza in sicurezza. Le prove effettuate alla scuderia di Peneto del quartiere di Porta Sant’Andrea, domenica 18 agosto hanno dato la conferma che gli interventi effettuati sono risultati determinanti per l’efficace funzionamento.

“In questi ultimi mesi – ha dichiarato Angiolo Agnolucci presidente dell’Istituzione Giostra del Saracino – Enzo Scartoni si è particolarmente preso a cuore il problema legato alla manutenzione del Buratto. Gli interventi effettuati si sono rivelati provvidenziali e grazie alla professionalità e alle competenze di Scartoni il Buratto a settembre potrà ancora una volta essere protagonista in lizza”.
“A lui – aggiunge Angiolo Agnolucci – va il mio personale ringraziamento a nome anche dell’Istituzione Giostra del Saracino. Un ringraziamento che si aggiunge a quelli espressi anche dal Sindaco di Arezzo, dall’assessore Francesco Romizi, e dai rettori dei quartieri”.
“La rievocazione storica aretina – conclude Agnolucci – va avanti e prosegue la sua tradizione proprio grazie alla passione e alla volontà di aretini che mettono a disposizione la loro professionalità per garantire alla città di vivere il più bel giorno di festa. Il Sindaco di Arezzo e l’Istituzione Giostra quindi intendono sottolineare la stima e la gratitudine per la serietà e l’abilità dimostrata da Enzo Scartoni nel portare avanti l’affidamento della cura e la manutenzione degli automi ormai vetusti”.