Puliamo il mondo 2013: Saione al centro della cura dei volontari

Legambiente Arezzo promuove anche per il 2013 la campagna nazionale di volontariato ambientale “Puliamo il Mondo”, realizzata insieme al Comune di Arezzo, con la collaborazione di Cesvot, AISA, Casa delle Culture, Confcommercio, Confesercenti, Sezione Soci di UniCoop Firenze e tanti altri soggetti locali (ACS Saione, ARCI Solidarietà – Servizio UtilEtà, ASD Chimera Badminton, Ass. Romeno Italiana Dacii, APS Rilindja, CLA, Coop. Futura, Cricket Club Arezzo, CAS Colle del Pionta, Electra APS, IC IV Novembre, Migrantes, Oklahoma University, Il Velocipede, Vivere Insieme) impegnati nella tutela del territorio. “Questa ricca adesione di associazioni italiane e straniere sottolinea l’importanza per tutti di avere una città più bella, curata e accogliente, partendo dal coinvolgimento diretto dei cittadini” sottolinea l’assessora all’integrazione Stefania Magi.
“Puliamo il Mondo” è la versione italiana di “Clean Up the World”, la più importante campagna internazionale di volontariato ambientale. “L’obiettivo di questa iniziativa è mettere in primo piano la bellezza del nostro paese, liberando dal degrado e dall’incuria strade, piazze e aree verdi delle città, promuovendo comportamenti responsabili e favorendo azioni di cittadinanza attiva”, sostiene Chiara Signorini, presidente del circolo aretino di Legambiente.
Arezzo, già coinvolta nelle scorse settimane in iniziative di pulizia dei territori vicini all’Arno (Patrignone e Buon Riposo) e inserita in numerose iniziative in tutta la provincia, vedrà sabato 5 ottobre i volontari in azione nel quartiere di Saione. Il quartiere è stato scelto in seguito a segnalazioni e sopralluoghi, che hanno evidenziato il degrado di alcune porzioni di parchi molto frequentati dai residenti, il problema diffuso dell’abbandono di ingombranti vicino ai cassonetti e la scarsa cura di alcuni giardini e cortili privati. Insomma, il principio è che l’estetica di una città non è solo data da monumenti e palazzi, ma soprattutto dai piccoli particolari a cui ognuno di noi può e deve contribuire. “Portare il cittadino a toccare con mano la difficoltà legata al mantenimento di un ambiente salubre e pulito è la miglior scuola possibile per poter formare e informare le persone” dichiara l’assessore all’ambiente Paolo Fulini.
L’iniziativa si concentrerà sul parco Arno e sulle zone limitrofe e mirerà a coinvolgere i residenti italiani e migranti per invitarli a partecipare al pomeriggio di lavoro. Il ritrovo è fissato alle ore 15 presso il Parco Arno. Le zone destinate alla pulizia e a opere di piccola manutenzione saranno il Parco Arno, il passo pedonale di via Arno, lo spazio spettacoli viaggianti e Piazza Zucchi.
Il Parco Arno, segnalato come un luogo molto frequentato dai residenti e potenzialmente ricco di spazi sportivi in parte abbandonati, sarà oggetto di un lavoro molto particolare: la ripulitura delle aree asfaltate destinate in origine a campi sportivi, per ospitare presto tanti sport e attività ricreative diffuse fra adulti e bambini: giochi di strada, campo di pallavolo, campo di volano o badminton. Il tutto con un’attenzione particolare alla spesa, visto il momento critico: per questi sport popolari in realtà l’investimento è davvero minimo e il divertimento assicurato. Per questo alle 17,30 è prevista una dimostrazione di volano, fra i più diffusi al mondo, da parte degli atleti della ASD Chimera Badminton, cui seguirà la possibilità di provare questo sport da parte di grandi e piccini.
“Confidiamo in una buona partecipazione dei cittadini per un’iniziativa a cui il Comune di Arezzo aderisce da molti anni e che rientra nelle azioni previste dal progetto comunale sul decoro urbano, sul quale si sta costituendo una rete territoriale di soggetti pubblici e privati che collaboreranno in maniera coordinata in iniziative e progetti finalizzati alla diffusione di buone pratiche sulla cura della città”, ribadisce l’assessore al Franco Dringoli.
I cittadini sono invitati a partecipare: riceveranno kit e tutto il materiale necessario per rendersi utili. In caso di maltempo l’iniziativa verrà rimandata a data da destinarsi. Per informazioni: Circolo Legambiente 0575 259154.