Accordo tra il Comune di Castel San Niccolò ed il Corpo forestale dello Stato per l’uso gratuito della sede del Comando Stazione forestale a Strada in Casentino

Forestale
Forestale

Sottoscritto tra il Sindaco di Castel San Niccolò Paolo Agostini ed il Comandante provinciale Claudio D’Amico il nuovo contratto di comodato dell’ufficio del Comando Stazione forestale che ha sede a Strada in Casentino.

Come era avvenuto nei mesi scorsi a Monte San Savino, Cortona, Badia Tedalda e Loro Ciuffenna, e già  definito ad Anghiari e Bibbiena, anche nel comune di Castel San Niccolò è stato  formalizzato l’accordo col quale il Comune assicura al Corpo forestale dello Stato la disponibilità della sede del Comando Stazione, fondamentale per l’organizzazione del CFS nell’alta valle del Casentino.

Considerato che gli ulteriori uffici della Forestale della provincia sono ospitati presso strutture del Demanio statale e caserme della stessa Amministrazione, resta oggi solo la Stazione di Sansepolcro da ricollocare in una nuova sede che non comporti spese di affitto per lo Stato. Ma anche in questo caso è in dirittura d’arrivo l’accordo tra il Comune di Sansepolcro e l’Agenzia del Demanio per l’utilizzo del Palazzo delle Laudi, l’ex Tribunale di Sansepolcro, dove è stato valutato possibile collocare la sede del locale Comando Stazione CfS.

“ L’obbiettivo di azzerare le spese d’uso delle nostre sedi in provincia di Arezzo è ormai prossimo..” dichiara il Comandante provinciale D’Amico “..ci siamo riusciti in soli due anni, dacchè è iniziata l’operazione di spending review, grazie alla collaborazione, ma oserei dire addirittura l’amicizia, che tutte le Amministrazioni comunali della provincia hanno dimostrato verso il Corpo forestale dello Stato..”.

“Siamo onorati di queste attestazioni di stima per la nostra organizzazione ed è nostro impegno ripagare questa fiducia nell’unico modo che ci è possibile, lavorando con passione e dedizione al territorio, al servizio delle comunità.”.